Torino, Belotti e la Premier League: "No, sto bene qui"

Il Gallo giura amore ai granata dopo la vittoria in Europa League contro lo Shakhtyor.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Torino ha battuto 5-0 lo Shakhtyor Soligorsk nell'andata del terzo turno preliminare di Europa League. Il capitano dei granata Andrea Belotti, che ha segnato due gol, ha parlato così a Sky Sport al termine del match, commentando anche le voci di mercato che lo vorrebbero in Premier League:

La Premier è sempre stato un campionato molto bello e competitivo, perché ci sono tante squadre che vogliono vincere il campionato. Io però posso dire che a Torino sto bene. Sono il capitano di questa squadra e sono felice. Poi sta a me dimostrare sul campo il mio valore e tutto quello che sono in grado di fare

Sul Wolverhampton, possibile avversario nel prossimo turno:

Non ci pensiamo ancora, siamo concentrati sul ritorno. Se ho sentito Cutrone? Magari lo sentirò dopo la partita di ritorno. Pensiamo a noi stessi. Si è visto sicuramente un buon Toro, siamo tutti ragazzi già in rosa dall'anno scorso e questo è un vantaggio. C'è chi fisicamente è più avanti, chi logicamente meno come alcuni miei compagni di squadra che hanno giocato in Coppa d'Africa o in Copa America. Stiamo lavorando per arrivare a giocare al massimo per tutti i 90 minuti

Sul feeling con Zaza:

Con Simone va bene, cresciamo giorno dopo giorno. Ci cerchiamo tanto e questa è una cosa positiva per entrambi. Ci conosciamo abbastanza bene e in queste prime partite si sono già viste buone cose, ma sappiamo che c'è tanto da lavorare

Torino, Cairo blinda Belotti: "Me lo tengo stretto"

Anche il presidente dei granata Urbano Cairo ha parlato al termine della partita:

Belotti ce lo teniamo stretto, per noi è importantissimo. Si sente un giocatore veramente parte integrante del Toro. Per me è un grande capitano, un grande leader e non pensiamo ad altro che ad averlo con noi e metterlo in condizione di fare le migliori cose possibili. Da parte nostra non ci sono altri pensieri

Sull'obiettivo Simone Verdi:

Non parlo volentieri di giocatori che non sono miei. Siccome quando compri un giocatore non puoi mandarlo subito in campo, quello che conta per noi oggi è andare avanti nel nostro cammino facendo bene con i giocatori che abbiamo, che sono tanti e buonissimi. Ho detto undici "no" in sede di mercato, sapevo quanto fosse importante confermare tutti perché questo per noi è un grande valore. Quello che faremo di qui a fine trattative sarà funzionale al prosieguo del cammino nostro in campionato e in Europa League se andremo avanti. Abbiamo una squadra di valore che l'anno scorso ha chiuso con 63 punti, ed è con questo organico che dobbiamo fare passi in avanti importanti

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.