Inter, l'ex Mourinho: "Vi dico perché nel 2010 non sono tornato a Milano"

Le Special One torna con la mente al Triplete nerazzurro datato 2010.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Neanche il tempo di festeggiare che salutò tutti e andò via. Fu una festa a metà quella di José Mourinho dopo la Champions League vinta nel 2010 con la sua Inter contro il Bayern Monaco. Al Santiago Bernabeu finì 2-0, decise una doppietta del Principe Diego Milito. 

Al triplice fischio iniziò il delirio dei nerazzurri, che da 45 ani non alzavano al cielo la coppa dalle grandi orecchie. Uno degli artefici di quel trionfo però si dileguò subito. Lo Special One salì infatti su una macchina mandata dal numero uno del Real Madrid Florentino Perez, che di lì a breve sarebbe diventato il suo presidente. 

Proprio a quegli istanti è tornato con la mente il portoghese, che a DAZN ha raccontato:

Voglio confidare una cosa che non ho mai detto. La ragione per cui non sono tornato a Milano dopo la Champions League vinta nel 2010 è che non sarei più riuscito ad andare al Real Madrid. Volevo fuggire le emozioni. Non sono andato neanche negli spogliatoi con i miei giocatori, non mi sarei controllato. Mi conosco bene e so perché ho fatto quella scelta. Ogni singolo giorno ci sentiamo tra di noi. Ogni singolo giorno rievochiamo ricordi, chiacchieriamo, ci preoccupiamo di come stiamo, ci supportiamo sempre. Sono cose che ti restano per sempre e quel gruppo era davvero speciale. 

Mourinho ha proseguito:

Il contratto col Real Madrid non era stato firmato, ma la decisione era presa. Decisi di andare al Real Madrid. L'avevo rifiutato per due volte, era la mia terza occasione. Dire di no al Real Madrid una volta è difficile, due volte è difficilissimo, ma tre volte è impossibile. Fu per questo che non tornai. Cercai di non salutare nessuno in modo più affettuoso. Mi mancano. Il tempo non torna indietro. Non possiamo tornare nel passato e rivivere tutti quei momenti, ma gli amici sono per sempre, loro sono miei amici e io sono amico loro, ed è così che li vedo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.