Juventus, caso Dybala: mai all'Inter, restano PSG e Bayern Monaco

Agnelli chiude le porte ai nerazzurri, seccato dal tira e molla su Icardi. Leonardo chiama la Joya sotto la Tour Eiffel: vuole farne l'erede di Neymar.

12 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo aver perfezionato alcuni affari in entrata di primissimo spessore, la Juventus si prepara ad affrontare anche il capitolo del mercato in uscita. La società bianconera sta facendo attente valutazioni soprattutto sul reparto offensivo, dove la coperta al momento è abbastanza lunga. Dando per scontato che, a breve, potrebbe concretizzarsi seriamente l'arrivo di un numero 9 di grandissimo profilo, la dirigenza è al lavoro per trovare una destinazione a Mario Mandzukic e Gonzalo Higuain.

Entrambi i giocatori sono stati inseriti nella lista dei sacrificabili e, proprio per questo motivo, le loro cessioni verranno utilizzate per abbattere ulteriormente il monte ingaggi. A margine però Fabio Paratici e i suoi assistenti ragionano anche sullo status attuale di Paulo Dybala: con la fine ufficiale del calciomercato in Premier League (i club inglesi, da adesso in poi, possono solo più vendere), un paio di serie pretendenti per la Joya sono state estromesse dai giochi, quindi bisognerà capire se, in Europa, ci sia veramente qualcuno disposto a investire una discreta sommetta sul classe 1993 cresciuto nell'Instituto di Cordoba.

Il destino di Dybala sarà comunque legato a doppio filo a quello di altri due giocatori che stanno prendendosi la scena in questa torrida estate calcistica. Il primo, ovviamente, è Mauro Icardi: il centravanti dell'Inter piace molto alla Juventus, che lo avrebbe individuato come complemento perfetto da affiancare a Cristiano Ronaldo. Il portoghese verrà impiegato da Sarri come esterno sinistro, quindi ci sarà bisogno di un referente centrale in grado di finalizzare ogni pallone che passa negli ultimi sedici metri di campo.

Calciomercato Juventus Dybala Inter PSG Bayern Monaco
In casa bianconera continuano a susseguirsi le voci sul futuro di Paulo Dybala: l'asso argentino è sul mercato e interessa all'Inter, alla quale Agnelli ha chiuso la porta

Juventus, diktat di mercato: Agnelli nega Dybala all'Inter

Ma perché i due argentini dipendono strettamente l'uno dall'altro? La situazione è molto intricata e, per analizzarla al meglio, bisogna partire dall'assunto che all'Inter Dybala piace molto. Marotta lo avrebbe messo nel mirino da tempo e, visto l'interesse bianconero per Maurito, l'idea nerazzurra sarebbe stata quella di imbastire una doppia trattativa in modo da far felici entrambe le parti in causa. Nelle ultime ore però Andrea Agnelli si sarebbe opposto a tale ipotesi: il diktat imposto dal presidente juventino deriva principalmente dal fastidio provato per le troppe resistenze su Icardi e per la questione Lukaku.

L'attaccante belga, ufficializzato dal club milanese poche ore fa, era un obiettivo della Juventus non tanto per le sue doti tecniche, ma perché avrebbe sbloccato l'uscita dello stesso Dybala verso il Manchester United. I Red Devils, contrariamente ad altri, avrebbero pagato la differenza nella valutazione con una somma cash immediata, permettendo alla Juventus di mettere in cassa soldi freschi, oltre ovviamente a una corposa plusvalenza.

Inoltre, va detto che la speranza di Paratici è sempre quella di prendere Icardi a prezzo di saldo: il bomber argentino andrà sicuramente via (la società ha già riassegnato anche il suo numero di maglia), quindi per chiudere la trattativa non c'è alcuna fretta. Le somme si tireranno il 2 settembre e, qualora le cose dovessero complicarsi, a Torino si potranno ancora fare valutazioni sugli altri due centravanti presenti in rosa. Non volete venirci incontro per Icardi? Noi non vi vendiamo la Joya. Questa, in sintesi, è la posizione di Agnelli.

Le piste estere: più PSG che Bayern Monaco

Resta il fatto che una soluzione andrà trovata. Tramontate le ipotesi inglesi, si fa sempre più largo la pista che porta il cordobense verso il PSG. Qui Dybala arriverebbe per sostituire Neymar, in procinto di tornare in Spagna, e - secondo i media locali - sarebbe un pallino del nuovo direttore generale Leonardo. Contrariamente all'Inter, i parigini non avrebbero problemi a soddisfare le richieste della Juventus, visti i soldi che entrerebbero in cassa dopo la cessione del brasiliano.

Restano da capire le ambizioni del giocatore, intenzionato a non lasciare l'Italia. Secondo alcuni bisbigli, Sarri non sarebbe particolarmente felice di perderlo, ma l'eventuale uscita di Dybala non dev'essere vista come una bocciatura tecnica. Più difficile vederlo invece al Bayern Monaco, "bruciatosi" con l'affare Sané: l'esterno era a un passo dai bavaresi, ma dopo la rottura del legamento crociato del ginocchio la trattativa è saltata. La Bundesliga però non stuzzica l'entourage del giocatore, che per portare via dalla Juventus il proprio assistito chiede provvigioni gigantesche. Come finirà?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.