Juventus-Napoli vietata ai nati in Campania? Tolto il divieto

Nella sezione biglietteria del sito del club bianconero era riportato che la vendita fosse vietata non solo a chi risiede ma anche a chi è nato in Campania. Tolto uno dei due divieti.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

AGGIORNAMENTO DEL 9 AGOSTO ALLE ORE 14.15 - A Juventus-Napoli potranno assistere anche i tifosi nati in Campania. Sul sito del club bianconero sono state appena rese note le modalità per la vendita libera dei biglietti del match in programma il 31 agosto. A seguito della riunione del gruppo operativo di sicurezza (Gos), non c'è quindi più traccia del divieto riguardante i nati in Campania ma permane quello di acquisto dei biglietti per i residenti in Campania, anche se possessori di fidelity card.

Il campionato di Serie A deve ancora cominciare ma la rivalità fra la Juventus, che ha vinto gli ultimi 8 scudetti, e il Napoli, la squadra che negli ultimi anni le ha creato i maggiori grattacapi, se così si può dire, sta già dando i primi clamorosi segnali, "grazie" in qualche modo anche al calendario che le mette di fronte molto presto.

Lo scontro diretto fra bianconeri e azzurri, infatti, è previsto già alla seconda giornata di campionato: sabato 31 agosto nell'orario del prime time, alle 20.45 all'Allianz Stadium torinese. Logico quindi che si sia già scatenata la corsa ai pochi biglietti disponibili a partire dal 9 agosto, ma la sorpresa che ha colto i tifosi della squadra di Ancelotti è stata grande.

Quelli che si sono precipitati sul sito del club bianconero, nella sezione dedicata alla biglietteria on line, hanno avuto un sussulto di incredulità quando hanno letto, e poi riletto, che non è consentita la vendita dei preziosi tagliandi non solo ai residenti nella regione Campania ma nemmeno a coloro che in quella regione sono nati. Aggiungete che su qualche media il provvedimento è stato attribuito alla questura torinese e la confusione è servita.

Juventus-Napoli
Il comunicato del sito della Juventus che non consente la vendita dei biglietti ai nati in Campania

Juventus-Napoli vietata ai nati in Campania?

Mai in passato era accaduto che il "divieto" di acquistare biglietti investisse addirittura il certificato di nascita: che toccasse alla residenza è ormai in qualche modo accettato, ma la nascita... apriti cielo. E infatti sui social sono piovuti commenti ovviamente poco lusinghieri nei confronti della Juventus e pure della questura subalpina che oggi si è sentita in dovere di pubblicare sul proprio sito una nota di precisazione:

Con riferimento alla notizia apparsa oggi su alcuni organi di stampa, secondo la quale la Questura di Torino avrebbe concordato il divieto di vendita dei tagliandi per la partita Juve – Napoli a chi è nato in Campania, si comunica ufficialmente che tale notizia è del tutto destituita di ogni fondamento.  La Questura di Torino non ha mai concordato tale decisione con la società sportiva né intende condividerla.

Questura di Torino
La questura di Torino ha preso ufficialmente le distanze dall'iniziativa del club bianconero

Nessun commento da parte del club bianconero sul cui sito la scritta è rimasta tale e quale, mentre vesuviolive.it definisce apertamente il provvedimento come un precedente gravissimo, una presa di posizione molto discutibile, al limite del razzismo e della discriminazione territoriale.

Cristiano Ronaldo Juventus
Cristiano Ronaldo in Juventus-Napoli dello scorso campionato

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.