Roma, Pastore è un "peso" da 40 milioni: il Flaco sempre infortunato

Ennesima assenza in amichevole per un affaticamento muscolare. Il club pensa alla cessione, il mercato in uscita però è fermo.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Javier Pastore è diventato un problema. Il trequartista della Roma continua a stare ai box per problemi muscolari. E pensare che il nuovo tecnico Paulo Fonseca, appena arrivato, aveva puntato su di lui per rilanciarlo. Ma l’ex PSG è un enigma: ieri nell’amichevole contro l’Athletic Bilbao non è sceso in campo per un affaticamento muscolare. Si tratta della quinta assenza su otto test.

Nella passata stagione gli infortuni non lo hanno mai abbandonato. Se ne sono contati 5 ai polpacci. Il club valuta la cessione per rientrare della spesa fatta a giugno del 2018 pari a 25 milioni di euro. Ma il mercato in uscita è completamente fermo. Nessuna offerta è stata recapitata dalle parti di Trigoria.

La somma versata nelle casse del PSG più i 3,5 milioni netti all’anno che guadagna sino al 2023. Pastore rischia di costare alla Roma circa 40 milioni di euro. Per stare sempre fuori. Si valuta la vendita in queste ultime settimane di calciomercato, con alcuni club cinesi interessati.

Roma, si valuta cessione di Pastore: troppi infortuni
Roma, si la valuta cessione di Pastore: possibile destinazione la Cina

Roma, che fai con Pastore? Guadagno al top, rendimento flop

Affaticamento muscolare, Javier Pastore ancora fuori. Meglio evitare problemi più gravi. Così Fonseca, che appena arrivato nella Capitale sembrava voler puntare forte sull’argentino, guarda già altrove. Gli aveva ridisegnato un nuovo ruolo, quello di regista nel 4-2-3-1. Risultato sorprendente. Ma il giocatore continua ad essere un talento di cristallo. Ha saltato 5 amichevoli su 8: giocati 161 minuti totali, poi di nuovo infermeria. Nel momento in cui i ritmi di allenamento si sono alzati, ha dato forfait.

Roma, Pastore ancora out per problemi fisici
Roma, Pastore ancora out: il club pensa alla cessione

Secondo il Corriere dello Sport, la Roma pensa alla cessione. Si era parlato di un interessamento del Milan durante la possibile trattativa con Suso, in cui l’argentino sarebbe stato inserito come contropartita. Ma niente da fare. I 3,5 milioni di euro all’anno sono uno stipendio da big. Solo le sirene cinesi potrebbero risuonare. Da lì di solito arrivano proposte economicamente allettanti.

Eppure Pastore, classe 1989, vuole ancora provare ad illuminare in Europa. Ecco perché i primi approcci dall’Oriente sono stati per ora respinti. Certo è che Pallotta ha investito (e continua a farlo) molto su di lui. Considerando le cifre tra costo del cartellino (25 milioni) e stipendio (sino al 2023), la spesa è di 42,5 milioni. Altissima per un giocatore spesso fuori per problemi fisici.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.