Busquets e Rakitic, il Barcellona si impone per 2-1 sul Napoli

La squadra di Ancelotti è stata battuta nella sua sesta amichevole prestagionale disputata all'Hard Rock Stadium di Miami. A decidere la sfida Busquets e Rakitic, di Callejon il momentaneo 1-1.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una dimostrazione di forza. Il Napoli ha sì perso la sesta amichevole del suo precampionato, ma lo ha fatto mettendo, per lunghi tratti della partita, in seria difficoltà il Barcellona. All'Hard Rock Stadium di Miami finisce 2-1 per i catalani, con i gol di Busquets (al 38), l'autorete di Umtiti (al 42', per evitare che il tiro di Callejon entrasse in porta) e l'acuto decisivo di Rakitic al 79'.

Ancelotti nella conferenza stampa pre-partita aveva detto di voler vedere un squadra con coraggio e personalità, richiesta che il Napoli ha esaudito. I partenopei si sono dimostrati solidi in difesa (al centro hanno giocato Manolas e Maksimovic) e con un'ottima capacità di palleggio a centrocampo, dove Fabian Ruiz, Zielinski ed Elmas hanno dimostrato di trovarsi e di intendersi alla perfezione. Buone, come al solito, anche le trame offensive, con Callejon (il migliore in campo), Insigne e Mertens che sono sembrati particolarmente ispirati.

Il Napoli ha però impressionato più che altro per l'organizzazione di squadra e per la concentrazione con la quale ha affrontato la partita. Già al 3' la squadra di Ancelotti ha avuto la possibilità di portarsi in vantaggio con Mertens, il cui tiro dalla distanza ha però sorvolato la traversa.

I giocatori del Barcellona festeggiano dopo il gol al Napoli
I giocatori del Barcellona festeggiano dopo il gol al Napoli

Napoli battuto in amichevole: il Barcellona vince 2-1

Il Barcellona, privo di Messi (infortunato), sfiora l'1-0 con Griezmann al 7' (impreciso) e ancora con il francese all'11' (parata di Meret), ma l'occasione più grande la crea il Napoli al 19'. Ruiz innesca Insigne che, da posizione ravvicinata, non riesce a battere Neto. Al 30' è Mertens, innescato da Callejon, a calciare fuori di poco. Il gol del Barcellona arriva al 38' con un bel destro piazzato di Busquets, ma la squadra di Ancelotti riesce a reagire immediatamente: al 40' Insigne calcia alto, al 41' è ancora il capitano del Napoli a illuminare, premiando il movimento di Callejon che, dopo aver trattenuto con la forza il possesso, batte Neto con un tiro di sinistro deviato in maniera decisiva da Umtiti.

Anche dopo il pareggio, il Napoli continua ad attaccare e si fa pericoloso con un bel tiro di Ruiz controllato però da Neto. Nella ripresa la squadra di Ancelotti continua a macinare gioco, creando una potenziale occasione al 49', sventata però da una provvidenziale uscita di Neto. Al 51' si rivede il Barcellona, con Abel Ruiz che si libera di Maksimovic e calcia verso la porta dove trova però un attento Meret. Al 55' ci prova Rakitic, con un destro che però esce di poco.

Con il passare dei minuti il Barcellona sembra prendere il sopravvento, con Dembelé che prende il palo al 67'. Al 75' torna a rendersi pericoloso il Napoli, con Milik che spreca dopo un bel cross di Ghoulam. Il gol della vittoria lo realizza Rakitic, che al 79' riesce a battere Meret con un gran destro. Il Napoli risponde all'85' con Milik che spreca sparando addosso a Neto. Questa l'ultima occasione della di una partita nella quale il Napoli ha dimostrato coraggio e personalità, proprio come aveva chiesto Ancelotti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.