Brasile, la Conmebol punisce Gabriel Jesus: multa e squalifica

L'attaccante paga le proteste in finale di Copa America nei confronti dell'arbitro.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo Lionel Messi, anche Gabriel Jesus. Nelle scorse settimana è arrivata la notizia della sanzione (3 mesi di stop e 50mila dollari) inflitta dalla Conmebol al fuoriclasse argentino, reo di aver pronunciato frasi durissime ("Non dobbiamo essere parte di questa corruzione") dopo la semifinale di Copa America persa 2-0 contro il Brasile.

Oggi è il turno dell'attaccante del Manchester City, punito con 30mila dollari e una squalifica di due mesi per le eccessive proteste nei confronti dell'arbitro cileno Roberto Tobar durante la finale vinta 3-1 contro il Perù, una partita che l'ex Palmeiras ha concluso anticipatamente causa espulsione per doppio giallo. 

Grazie al VAR, Tobar ravvisò una gomitata di Gabriel Jesus ai danni di Zambrano e decise di estrarre la seconda ammonizione. Una decisione che mandò su tutte le furie il giocatore. Il classe 1997 paga a caro prezzo quello sfogo e ora non potrà partecipare a partite del Brasile, ufficiali e amichevoli, per i prossimi due mesi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.