NFL: le cinque squadre che riconquisteranno i playoffs nel 2020

Abbiamo scelto cinque squadre che l’anno scorso hanno mancato i playoff, ma che in questa sono le favorite per tornarci.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

È difficile trovare una lega che cambi i valori in campo come fa l’NFL, infatti secondo le statistiche ogni anno ci sono di media 5.5 squadre nuove che agguantano i playoff rispetto alla stagione precedente. Nel football americano più che in altri sport, la variabile principale che può far svoltare le stagioni sono gli infortuni, anche se a onore del vero, la sfortuna colpisce tutti e se perlomeno non coinvolge le stelle di prim’ordine, il vero valore è proprio come viene fronteggiata e supplendo alle defezioni fisiche.

Se i Patriots non fanno parte praticamente mai della statistica di quelle 5.5 squadre che escono dai playoff, ci sono serie indiziate per l’uscita e per l’entrata. In base al mercato, il draft e i movimenti all’interno dei coaching staff che sono sempre molto costanti grazie a delle vere e proprie porte girevoli, abbiamo stilato la classifica delle cinque franchigie che potrebbero, aggiustando qualcosa, entrare nella post season della prossima stagione. Cosa servirebbe loro e perché svolteranno la loro stagione? Scopriamolo in questa classifica.

Big Ben e i nuovi Steelers
Ben senza Brown e Bell

5 - Pittsburgh Steelers   

Con la dipartita di Antonio Brown e Le’Veon Bell (che però non ha giocato neanche nella scorsa stagione) gli Steelers potrebbero aver perso del talento in campo, ma averci guadagnato in chimica interna. Le polemiche di Bell con il front office e di Brown con Roethlisberger sono acqua passata. Ora a disposizione di Big Ben ci sono JuJu Smith-Schuster, Vance McDonald, Donte Moncrief, James Washington e Diontae Johnson con il go to receiver senza dubbio in JuJu. Servirà di certo che il veterano QB giochi un’altra stagione da 5000 yards lanciate, mentre la difesa si confermi sui livelli di sacks che ha fatto dominare loro la classifica per tre anni consecutivi. L’estate è identificabile con addiction by subtraction.

4 - Minnesota Vikings

Le Aspettative per i Vikings sono quelle di confermare la ottima difesa che nelle ultime tre stagioni è finita sempre nelle prime cinque per efficienza, magari trovando un Danielle Hunter dominante nella linea. Devono cambiare però la produzione e la qualità offensiva per permettere a Kirk Cousins di tornare ad alti livelli, infatti la coppia Gary Kubiak-Kevin Stefanski dovrà dar fondo a tutta la propria creatività. Dalvin Cook invece è chiamato a essere produttivo dal backfield e puntare alle 1200/1300 yard guadagnate. Il potenziale c’è, come c’era nella scorsa stagione, ma serve concretezza.

La rinascita dei Browns
Cleveland e Mayfield ci sono

3 - Cleveland Browns

Impossibile non considerare i Browns nel novero dei team rivelazione della prossima stagione. La parte di annata scorsa è servita a Baker Mayfield per far vedere di cosa è capace e soprattutto che i Browns potrebbero aver trovato il quarterback del futuro. Le sue capacità di estendere la giocata potrebbero essere fondamentale e aver a disposizione un target come Odell Beckham JR diventa un lusso a fianco a Jarvis Landry. Secondo le statistiche avranno il quarto calendario più facile di tutta la NFL e se Myles Garrett spenderà il suo nome nella contesa per il difensore dell’anno potremmo avere i Browns anche al titolo della AFC north.

2 - Green Bay packers

Abbiamo parlato prima d’infortuni e sebbene la forza di una organizzazione sia quella di supplire agli imprevisti, quando però le statistiche dicono che sei la trentesima della lega per partite perse da infortunio nella pattuglia difensiva, anche un fenomeno come Rodgers può poco. È proprio A-Rod che potrebbe fare disastri nelle difese avversarie sotto la guida di Matt LaFleur e trovare i Packers, che faranno ritirare Jordy Nelson con la loro maglia, nei primissimi posti offensivi nella prossima stagione sarebbe tutt’altro che inaspettato.
In difesa si attendono le esplosioni del cornerback Jaire Alexander e del defensive lineman Za’Darius Smith, che dovessero avvenire contestualmente renderebbero Green Bay una squadra scomoda per tutti.

1 -Atlanta Falcons

Dal Super Bowl gettato al vento contro i Patriots due anni fa non abbiamo più visto i veri Falcons, eppure il talento c’è, così come uno dei migliori quarterback della lega in Matt Ryan, seppur non venga ancora accreditato del necessario rispetto, ma ciò che sarà importante risulterà essere ancora la salute, perché il discorso può essere analogo a quello dei Packers. L’aria nuova che porteranno i tre nuovi coordinator nel coaching staff dovrebbe spazzare via le tossine del recente passato e se Ryan farà ancora un passettino in avanti e verrà supportato da resto della squadra, diventa davvero difficile pensare che i Falcons non centrino la post season anche quest’anno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.