Napoli, James si riavvicina: il Real non lo convoca per Salisburgo

Il colombiano escluso dalle convocazioni diramate da Zidane così come Bale e Mariano: i tre sono in uscita, i partenopei non sembrano avere concorrenti ma De Laurentiis punta ancora al prestito.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il lungo tira e molla tra il Napoli e il Real Madrid per il trasferimento in Italia di James Rodriguez si arricchisce di un nuovo capitolo: nella lista dei convocati diramata dal tecnico Zinedine Zidane in vista dell'amichevole odierna contro il Salisburgo spiccava infatti l'assenza del colombiano, lasciato a casa come altri due giocatori che da tempo sono considerati fuori dal progetto di rinascita delle merengues, Gareth Bale e Mariano Diaz.

Si tratta di un indizio molto importante sul futuro di James: rientrato al Real dopo due stagioni trascorse in prestito al Bayern Monaco, il colombiano non rientra nei piani di Zidane e sembra ormai certo che non farà parte della rosa con cui il tecnico francese tenterà di riportare le merengues a dominare la Spagna e l'Europa dopo una stagione, la scorsa, che ha visto il club spagnolo mancare tutti gli obiettivi con la doppia fallimentare esperienza in panchina di Julen Lopetegui e Santiago Solari.

Richiamato a furor di popolo, Zidane ha deciso di puntare su un gruppo che non prevede la presenza di Bale, Mariano e appunto James, giocatore che poco si adatta alla sua idea di calcio e che il Real Madrid ha deciso di cedere in questa sessione di calciomercato. Il Napoli si è fatto avanti più volte proponendo un nuovo prestito, offerta respinta al mittente dal club spagnolo che a un certo punto è sembrato pronto a cedere il colombiano ai cugini dell'Atletico.

James Rodriguez
Pagato nell'estate del 2014 la bellezza di 80 milioni di euro, James Rodriguez non è riuscito a conquistare il Real nei tre anni trascorsi a Madrid e ha passato le ultime due stagioni in prestito al Bayern Monaco.

Napoli, attenzione a James: Zidane lo ignora, partenopei pronti a stringere

Il defilarsi dei colchoneros e la ferma intenzione di Zidane di non affidarsi a James riapre però la porta a una trattativa che sembrava ormai tramontata e che invece potrebbe riaccendersi negli ultimi giorni di calciomercato: il Napoli infatti insiste sulla formula del prestito - anche perché De Laurentiis è ormai pronto a stringere per Hirving Lozano - e conta sul fatto di non avere ormai concorrenti credibili nella corsa al colombiano.

Le caratteristiche di James, le stesse che lo rendono inadatto al gioco di Zidane - è un classico trequartista che deve essere lasciato libero di svariare - potrebbero renderlo l'ideale per offrire nuove soluzioni tattiche a Carlo Ancelotti. Il tecnico del Napoli ha dimostrato più volte di apprezzare un calciatore che nel 2014 il Real Madrid pagò al Monaco la bellezza di 80 milioni di euro ma che non è mai stato capace di conquistare il Bernabeu nei suoi tre anni di militanza con le merengues.

Intervistato da As anche Lothar Matthaus ha confermato che le qualità di James sono fuori discussioni e che si tratti semplicemente di un problema di natura tattica, che oltre a impedirgli di imporsi al Real Madrid ha condizionato negativamente anche la sua ultima esperienza al Bayern Monaco. Secondo la leggenda del calcio tedesco a Napoli il colombiano potrebbe tornare a esprimersi ai livelli che gli hanno permesso di imporsi nel calcio ad alto livello e permettere al club partenopeo di fare un considerevole salto in avanti in termine di qualità.

Se l'affare si farà certo questo non avverrà in tempi brevi però: fino all'ultimo giorno di mercato il Real Madrid cercherà di cedere il giocatore a titolo definitivo, scottato dalla fallimentare esperienza con il Bayern Monaco. Soltanto nel caso non dovesse palesarsi nessuna seria pretendente Florentino Perez opterà ancora per il prestito, le condizioni cioè volute fin dall'inizio dal Napoli. Per il quale, forte della volontà del giocatore e della mancanza di concorrenti credibili, sembra ormai essere soltanto una questione di tempo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.