Champions League, terzo turno preliminare: il Porto festeggia al 90'

Gli uomini di Conceiçao trovano la vittoria a Krasnodar grazie a una punizione di Sergio Oliveira nel finale. Celtic fermato 1-1 dal Cluj, bene Olympiacos, Rosenborg e la sorpresa LASK Linz. Gare di ritorno martedì 13.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Prosegue il terzo turno preliminare di Champions League, che dopo l'Ajax vede protagonista un'altra big. Il mercoledì, infatti, è il turno del Porto di Sergio Conceiçao, arrivato fino ai quarti di finale nella passata edizione, eliminando la Roma di Di Francesco agli ottavi e battuta soltanto dal Liverpool poi Campione d'Europa. Nella gara d'andata i portoghesi sono di scena a Krasnodar, in una doppia sfida assolutamente ostica.

Non ci sono solo i vice Campioni di Portogallo da seguire, poiché a qualche minuto di distanza è il turno anche di Olympiacos, carnefice del Milan nei gironi della scorsa Europa League, e Celtic. I greci impegnati in casa dell'Istanbul Basaksehir di Robinho (a proposito dei rossoneri), mentre per gli scozzesi trasferta romena contro il Cluj. 

Le altre due gare in programma sono Basilea-LASK Linz e Maribor-Rosenborg. Per quanto riguarda la prima sfida, si tratta della prima storica per gli austriaci nella massima competizione europea: soltanto due anni fa la promozione dalla Erste alla Bundesliga, ora la possibilità di accedere ai playoff di Champions League. In merito al match tra sloveni e norvegesi, si tratta di due squadre alla ricerca di una fase a gironi che manca rispettivamente dal 2012-2013 e dal 2007-2008.

L'allenatore del Porto Sergio Coinceiçäo
Sospiro di sollievo per Sergio Coinceiçäo, il suo porto vince a Krasnodar

Champions League, il Porto vince all'ultimo respiro

La prima gara della serata è quella di Krasnodar, con i Dragões messi a dura prova dai padroni di casa. Guidati da un ispirato Remy Cabella, arrivato da pochi giorni dal Saint-Etienne per 12 milioni di euro, sono proprio gli uomini di Matveev a rendersi maggiormente pericolosi. Ed è lo stesso ex Newcastle ad andare vicinissimo al gol all'80', trovando però una grande risposta di Marchesin. 

Ma il Porto è una squadra esperta, che sa aspettare il momento giusto per colpire in gare come questa. Al 90' appena scoccato, infatti, una punizione perfetta dal limite di Sergio Oliveria regala la vittoria ai portoghesi, preziosissima in vista del match di ritorno al do Dragão di martedì prossimo.

Stesso risultato per i potenziali avversari del lusitani nel playoff, ovvero i greci dell'Olympiacos. In terra turca, anche la squadra di Pedro Martins fatica ad imporre il proprio gioco e rischia qualcosa nel primo tempo, salvo poi passare in vantaggio al 53' grazie alla zampata di Giorgos Masouras. Nel finale i padroni di casa sprecano anche un calcio di rigore con Visca, che si fa ipnotizzare da José Sa. Per l'Istanbul Basaksehir ora sarà durissima rimontare in Grecia, ma giocatori come Robinho, Demba Ba ed Eljero Elia ne hanno passate di peggio in carriera. Chissà che possano essere da monito a tutta la squadra per riuscire a passare il turno.

L'unico pareggio di serata invece arriva da Cluj, dove tra romeni e Celtic finisce 1-1. Vantaggio dei padroni di casa firmato Mario Rondon nel primo tempo, al quale risponde pochi minuti dopo James Forrest. Gli scozzesi hanno quindi un piccolo vantaggio in vista della gara di ritorno, ma per accedere ai playoff (e incontrare lo Slavia Praga) servirà una prova di sostanza al Celtic Park. 

La nottata di Champions League continua con la sfida tra Basilea e LASK, vinta contro ogni pronostico dalla matricola austriaca. I ragazzi di Valerien Ismael sono scesi in campo al St. Jakob Park senza alcun timore reverenziale, e dopo aver tenuto nel primo tempo hanno sbloccato il match nella ripresa con Gernot Trauner. A 8' dalla fine un autogol di Klauss ha complicato ulteriormente la vita alla squadra di Koller, che però grazie alla rete di Luca Zuffi nel finale può ancora sperare nella qualificazione. 

Chiude il programma dei match d'andata Maribor-Rosenborg, che si chiude sul 3-1 per i norvegesi. Succede tutto nella ripresa, con Söderlund che firma una doppietta e Jensen che, dopo il momentaneo 1-2 di Tavares, porta gli uomini di Horneland più vicini all'ultimo preliminare. 

I risultati del mercoledì di Champions

  • Krasnodar v Porto 0-1
  • Istanbul Basaksehir v Olympiacos 0-1
  • Basilea v LASK 1-2
  • Cluj v Celtic 1-1
  • Maribor v Rosenborg 1-3

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.