Milan, suggestione Modric: i rossoneri tentano il colpo di mercato

Boban e Maldini al lavoro per capire se ci siano le condizioni per portare in Italia il campione croato. Che, su Instagram, strizza l'occhio alla società.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Circa un anno fa di questi tempi, il nome di Luka Modric era sulla bocca di tutti per vari motivi. Il primo, ovviamente, riguardava il grande Mondiale francese giocato da protagonista con la maglia della Croazia, squadra comandata dalla sua leadership e dalle sue geometrie. La grande cavalcata, culminata con la finale persa proprio contro i padroni di casa, gli aveva permesso di candidarsi seriamente per la vittoria del Pallone d'Oro, trofeo poi puntualmente alzato alla fine del 2018. Rientrato dalle vacanze, il campione del Real Madrid è stato poi insistentemente accostato all'Inter, all'interno di un affare di calciomercato che avrebbe avuto del clamoroso.

A 12 mesi di distanza, il suo destino potrebbe nuovamente incrociarsi con la città di Milano. Secondo quanto riportato nell'ultima edizione del Corriere della Sera, Modric sarebbe diventata la pazza idea della dirigenza del Milan per rinforzare la mediana. I rossoneri, che in queste settimane stanno cambiando completamente faccia, avrebbero pensato a lui come elemento di esperienza da inserire in un reparto abbastanza giovane. Portare il croato in Italia significherebbe dare un segnale forte alle altre squadre di Serie A, perché - nonostante la buona volontà di Boban e Maldini - per il momento il Milan si è limitato a immettere nel motore profili interessanti ma anche inesperti.

D'altronde le linee societarie, come si sa da tempo, vertono in quella direzione: la nuova dirigenza vuole rinforzi utili nell'immediato ma con margini di miglioramento, pronti a dare subito il proprio contributo ma anche eventualmente rivendibili tra qualche tempo con relativa plusvalenza annessa. Per Modric però si potrebbe fare un'eccezione, visto l'hype che porterebbe un innesto del genere, capace di rivitalizzare una piazza reduce da una stagione altalenante. La sua bacheca personale non permette di fare ulteriori ragionamenti anagrafici e, se ci sarà anche solo una minima possibilità, il Milan proverà a portarlo in rossonero.

Calciomercato Milan Modric
Il Milan sogna Luka Modric: il capitano del Real Madrid, in Spagna dal 2012, potrebbe cambiare aria qualora le Merengues dovessero intervenire massicciamente a centrocampo

Milan, Modric sogno di mercato: il Real Madrid pensa di cederlo

Partiamo subito col dire che il croato a Madrid si trova bene, ma la società potrebbe decidere di sacrificarlo in nome di una rivoluzione quasi totale figlia di un'annata, quella scorsa, dove anche i pezzi da novanta hanno deluso. Per questo le Merengues hanno deciso di rinnovarsi e, nel reparto mediano, da qui a settembre potrebbe inserire ancora un paio di pedine. I nomi sono presto fatti: Donny van de Beek e Paul Pogba, gente che arriverebbe a Chamartin per giocare da titolare e che, inevitabilmente, toglierebbe spazio a Modric.

Ovviamente una trattativa di mercato così delicata porta in dote numerosi ostacoli. Il primo, per il Milan, è di carattere economico: nonostante il fascino di questa possibile operazione, i rossoneri non sono intenzionati a investire cifre spaventose in entrata, visto il particolare momento storico che sta vivendo la società, sempre sotto l'egido controllo della UEFA per via del Financial Fairplay. In secondo luogo, ci sarebbe comunque da superare il nodo dell'ingaggio, perché attualmente il calciatore guadagna oltre 12 milioni di euro netti a stagione. Tanti, soprattutto per un 33enne.

Gli indizi social e la centralità nel progetto tecnico

Ad alimentare queste affascinanti speranze ci ha però pensato lo stesso giocatore che, su Instagram, ha più volte lasciato il "like" alle foto postate dal social media manager rossonero. Dopo quello dell'esordio in campionato contro l'Udinese, Modric è tornato al 2011 esprimendo il proprio apprezzamento per la diapositiva che ritrae la squadra mentre festeggia la Supercoppa Italiana vinta a Pechino contro l'Inter. In primo piano, mentre solleva il trofeo, c'è Zlatan Ibrahimovic, uno degli ultimi campioni che di recente hanno vestito la maglia del Milan.

Inoltre va detto che, alla corte di Marco Giampaolo, il croato avrebbe garantita una titolarità e la centralità in un progetto tecnico che al Real Madrid potrebbe perdere a breve. Il suo innesto aiuterebbe non poco il resto del reparto, nel quale si posizionerebbe tatticamente da interno aggiungendo qualità e quantità in un centrocampo rinnovato dagli arrivi di Bennacer e Krunic. Come detto, le difficoltà da superare sono tante, ma sognare non costa nulla. Per questo, fino al 2 settembre, il Milan monitorerà la situazione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.