La proposta indecente ricevuta da Petit: "E non è stata l'unica..."

Subito dopo la vittoria dei Mondiali in Francia nel 1998, un uomo e una donna provarono a "corrompere" l'ex Arsenal: "Risposi che non morivo di fame".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sarà stata l'euforia per la vittoria dei Mondiali di Francia 98, con la finale chiusa proprio dal gol del 3-0 al Brasile di Emmanuel Petit (ciliegina sulla torta dopo la doppietta di Zinedine Zidane). O magari al suo aspetto da latin lover, con la chioma bionda fluente e lo sguardo accattivante. Non si sa bene quale sia stato il motivo principale, forse un mix tra tutto questo.

Fatto sta che a seguito di quel trofeo vinto con la maglia della nazionale francese, per il centrocampista con la maglia numero 17 (all'epoca di proprietà dell'Arsenal) è stata recapitata una proposta indecente a stampo sessuale.

A raccontarla ci ha pensato direttamente lui, Emmanuel Petit, nel corso di un'intervista rilasciata alla rivista Pitch Invader. Oltre alle richieste di interviste, foto e autografi, infatti, il francese ha dovuto fare i conti anche con un'insolita domanda, arrivata da una coppia:

Ero fuori da un ristorante in attesa di un taxi, quando all'improvviso una coppia mi si è avvicinata. A quel punto l'uomo ha fatto una proposta indecente: voleva che facessi "le cose" con sua moglie, davanti a lui.

Mondiali 1998, la vittoria della Francia di Emmanuel Petit
Emmanuel Petit ai Mondiali di Francia 98

Petit racconta la proposta indecente ricevuta

Una domanda insolita e inaspettata, che ha colto alla sprovvista Petit. Nonostante questo, però, ha avuto la freddezza e la lucidità per rispondere alla curiosa richiesta:

Ho detto: "Ascolta, non sto morendo di fame". Così l'ho ringraziato per l'offerta e l'ho rifiutata.

E questa non è stato che uno dei tanti episodi di questo genere che hanno visto coinvolto il biondo centrocampista. Come rivelato nel corso della stessa intervista, in quegli anni effettivamente non gli mancavano di occasioni per divertirsi:

Non ricordo nemmeno quante volte le donne, pure quelle sposate, vennero a trovarmi, anche quando erano con i loro mariti. Mi davano i loro numeri di telefono. Ho sempre avuto "problemi" sotto questo aspetto, anche prima della Coppa del Mondo. Dopo il 1998, però, tutto è peggiorato. Ma non mi lamento, mi è piaciuto.

Quella coppia, insomma, lo ha trovato solo nel momento sbagliato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.