Vitor Hugo al Palmeiras: "Tiferò sempre Fiorentina". E su Astori...

Il difensore è tornato al Palmeiras a titolo definitivo per circa 5,5 milioni di euro. "Tiferò sempre per la Viola. Davide? Un capitano e un amico", le sue parole.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In un certo senso, quest'estate, la Serie A ha salutato un calciatore che ha fatto la storia. Una storia dolorosa, datata inizio 2018 e legata al nome di Davide Astori. La Fiorentina ha ceduto Vitor Hugo Franchescoli de Souza, nome frutto di una disarmante distrazione all’anagrafe che non ha riconosciuto i meriti né allo scrittore francese, né alla seconda punta uruguaiana (e a dir la verità neanche alla fantasia dei genitori).

Il Palmeiras presenta Vitor Hugo
Vitor Hugo è un nuovo giocatore del Palmeiras

In breve, la trattativa: via dai viola dopo due stagioni e ritorno in Brasile, al Palmeiras, dove già aveva giocato per due anni, dal 2015 al 2017. Un'operazione a titolo definitivo per circa 5,5 milioni di euro. Ma qui i soldi non hanno importanza. Contano i sentimenti, le emozioni, i ricordi, quello che Vitor Hugo è riuscito a dare nonostante la breve militanza in Italia. Ha regalato una coincidenza che no, non può essere mica casuale.

Numero 31 sulle spalle, il 13 di Astori al contrario. Titolare contro il Benevento, al posto del compianto Davide, morto a Udine soltanto una settimana prima (il 4 marzo 2018). Colpo di testa del brasiliano, 1-0, gol segnato indovinate quando? Alle 13 in punto. Orario spaccato durante il lunch match al Franchi. Prima rete in Serie A per il difensore, alla tredicesima presenza totale (13esima!). Tutto gira intorno al 13. L'inzuccata sul corner di Saponara, la corsa verso la panchina, la maglia bianca da mostrare con su stampato il volto di un capitano sorridente. Il saluto militare per ricordarlo a pochi giorni dalla tragedia che aveva colpito lo spogliatoio della squadra di Pioli e il mondo dello sport intero.

Classe 1991, Vitor Hugo è tornato in Sudamerica senza clamore. Senza fare rumore, un addio silenzioso. Si è portato dietro l'esperienza nel campionato italiano, i miglioramenti dal punto di vista difensivo. Li ha rivendicati durante la conferenza stampa di presentazione al Palmeiras, insieme ai 10 titoli della sua nuova vecchia squadra, che detiene il record assoluto nel Brasileirão. Strano che non siano 13...

Vitor Hugo: "Tiferò sempre Fiorentina. Astori un capitano e un amico"

Prima di volare in Brasile, Vitor Hugo ha parlato così a violanews.com:

Auguro alla Fiorentina tanta fortuna e tanto successo per il futuro. Ora sono un giocatore del Palmeiras ma tiferò sempre per la Viola. Provo grande affetto per il club, oltre che per i tifosi

Inevitabile un ricordo di Astori:

È stato un momento molto triste per tutti. Davide era il nostro capitano e un amico di tutto il gruppo. È stato difficile affrontare la sua scomparsa, la squadra ha fatto di tutto per onorare sul campo la sua memoria

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.