Washington: Kyrgios batte Medvedev in finale nonostante il mal di schiena

Nick Kyrgios ha vinto il suo secondo titolo del 2019 battendo Danil Medvedev a Washington. Primo successo a Kitzbuhel per Dominic Thiem. Camila Giorgi torna a grandi livelli arrivando in finale a Washington prima di perdere in finale contro Jessica Pegula

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il ventiquattrenne australiano Nick Kyrgios ha vinto la finale del torneo Citi Open al Rock Creek Park Tennis Center di Washington battendo il russo Danil Medvedev con un doppio tie-break con il punteggio di 7-6 (8-6) 7-6 (7-4) grazie a 18 ace dopo 1 ora e 34 minuti di gioco nonostante il mal di schiena. Kyrgios ha conquistato il sesto titolo della sua carriera e il secondo di questa stagione dopo il trionfo nella finale del torneo di Acapulco contro Alexander Zverev. Come sempre ha dato spettacolo, consultandosi con un tifoso prima del match point come già fatto nei turni precedenti.

Kyrgios aveva vinto l’unico confronto diretto con Medvedev giocato lo scorso Maggio agli Internazionali BNL d’Italia di Roma. I due giocatori hanno tenuto il servizio senza l’ombra di una palla break e si sono giocati l’esito di entrambi i set al tie-break. Medvedev ha mancato un set point sul 6-5 nel tie-break prima di perdere tre punti consecutivi cedendo il primo parziale a Kyrgios per 8-6. 

Kyrgios ha continuato a servire bene anche nel secondo set nonostante l’intervento del fisioterapista per un problema alla schiena. Medvedev ha tenuto il servizio nel nono game recuperando dallo 0-30 in favore di Kyrgios. L’australiano ha vinto cinque degli ultimi sei punti recuperando da uno svantaggio di 2-3 nel tie-break del secondo set prima di aggiudicarsi l’incontro al primo match point con il suo diciottesimo ace. 

Grazie a questo successo Kyrgios risale al ventisettesimo posto del Ranking ATP. In questa stagione il giocatore di origine greca e maliana vanta un bilancio di 5 vittorie e una sconfitta nei sei incontri contro giocatori della top 10. 

Nonostante la terza finale persa nel 2019 dopo quelle di Brisbane e Barcellona Medvedev eguaglia il suo best ranking al nono posto al termine di un’ottima settimana nella quale non aveva perso alcun set prima della finale.  Il russo ha vinto il torneo indoor di Sofia in questa stagione.

Nick Kyrgios: 

Ho fatto passi da gigante. Questo è un torneo che sicuramente giocherò per il resto della mia carriera. E’ stata una settimana da ricordare. Grazie alle persone che mi sostengono e non hanno mai perso la fiducia in me. E’ incredibile che sia riuscito a vincere questo torneo. Ho dimostrato che sono ancora capace di giocare un grande tennis. Non mi interessa molto dove sono in classifica, sto cercando di crescere come persona, e se riesco a farlo, il tennis e il ranking verranno da sé”. 

Kyrgios ha vissuto una settimana da ricordare impreziosita anche dalla vittoria in semifinale contro Stefanos Tristipas per 6-4 3-6 7-6 (9-7) dopo 2 ore e 15 minuti al termine di un match altamente spettacolare che ha mantenuto le attese dei fans. Era una sorta di derby tra l’ateniese Tsitsipas e l’australiano di origini elleniche Kyrgios. Kyrgios ha vinto la partita al tie-break del terzo set dopo aver salvato un match point. Tsitsipas ha perso la sua seconda semifinale consecutiva a Washington dopo quella dello scorso anno quando perse contro Alexander Zverev. Nota a margine. Durante la partita c'è stato spazio per un simpatico siparietto. Quando al greco si è rotto un laccio delle scarpe, l'australiano si è avvicinato alla tribuna, si è fatto consegnare un paio di scarpe dal padre dell'ateniese e poi le ha portate all'avversario inginocchiandosi, tra le risate del pubblico. 

Torneo di Kitzbuhel: Thiem vince per la prima volta in carriera il torneo di casa

Il ventiquattrenne austriaco Dominic Thiem ha vinto per la prima volta in carriera il torneo di casa di Kitzbuhel conquistando la finale del Generali Open contro lo spagnolo Albert Ramos Vinolas con il punteggio di 7-6 (7-0) 6-1 dopo 1 ora e 38 minuti di gioco. Thiem aveva disputato la finale del torneo di Kitzbuhel nel 2014 perdendo contro il belga David Goffin. 

Thiem è il primo giocatore austriaco a vincere nel torneo della famosa località alpina dal 1993 quando si impose il connazionale Thomas Muster. Per Thiem è il quattordicesimo torneo vinto in carriera su ventidue finali disputate e il terzo di questa stagione dopo il Masters 1000 di Indian Wells e l’ATP 500 di Barcellona. 

Per arrivare in finale Thiem ha battuto il connazionale Sebastian Ofner, Pablo Andujar e l’azzurro Lorenzo Sonego. La semifinale tra Thiem e Sonego vinta in due set con il punteggio di 6-3 7-6 è stata molto combattuta. Il tennista di Wiener Neustadt ha dovuto faticare per battere il giocatore torinese, che ha annullato un match point nel tie-break del secondo set. 

Sonego ha giocato un grande torneo nel quale ha salvato un totale di dieci match point (otto nel match inaugurale contro Federico Delbonis, e uno in ciascuno dei due match contro Roberto Carballes Baena e Dominic Thiem). 

Ramos Vinolas ha confermato il suo ottimo momento di forma raggiungendo la sua seconda finale consecutiva dopo quella vinta sette giorni prima a Gstaad in Svizzera contro il tedesco Stebe. 

Dominic Thiem: 

E’ uno dei migliori momenti della mia carriera tennistica e uno dei più emozionanti perché ho un legame speciale con Kitzbuhel. Sono venuto qui a seguire questo torneo per la prima volta quando avevo sei anni. Ho avuto la mia prima wild-card ed è una sensazione incredibile diventare ora il vincitore di questo torneo. Sono felice per aver raggiunto uno dei miei obiettivi della mia infanzia 

Schwartzman vince la finale di Los Cabos contro Fritz

L’argentino Diego Schwartman ha vinto la finale del torneo messicano di Los Cabos battendo il giovane statunitense Taylor Fritz con il punteggio di 7-6 (8-6) 6-3. Schwartzman succede nell’albo d’oro a Fabio Fognini, che vinse l’edizione dell’anno scorso battendo Juan Martin Del Potro in finale. 

Schwartzman ha vinto il terzo titolo ATP della sua carriera e il primo sul cemento. In questa stagione il ventiseienne sudamericano di origini tedesche ha perso la finale del torneo di Buenos Aires contro Marco Cecchinato ed è arrivato in semifinale agli Internazionali d’Italia di Roma. 

Diego Schwartzman: 

Ho una sensazione fantastica perché questa vittoria mi dà molta fiducia in vista dei prossimi tornei. E’ stato molto importante venire qui e vincere grandi partite contro ottimi avversari. Per me questa vittoria è la ciliegina sulla torta

Nonostante la sconfitta Fritz ha concluso il torneo con un bilancio positivo. Il ventunenne californiano è salito al ventottesimo posto del Ranking ATP dopo il successo al Nature Valley International di Eastbourne contro Sam Querrey e la finale persa contro il Next Gen australiano Alex De Minaur. 

Fritz si è portato in vantaggio per 3-1 con un break nel quarto game, ma Schwartzman ha pareggiato il conto con un controbreak. Schwartman ha annullato tre set point nel momento di servire sul 5-6 portando il match al tie-break. Schwartzman ha conquistato tre set point sul 6-3 nel tie-break dopo un doppio fallo di Fritz. Lo statunitense ha vinto tre punti pareggiando sul 6-6. Schwartzman ha vinto il tie-break al quarto set point. 

Schwartzman si è portato in vantaggio per 3-1 all’inizio del secondo set con un break iniziale. Fritz ha pareggiato ottenendo il controbreak sul 4-2 ma Schwartzman ha ottenuto un secondo break per il 5-3 e ha potuto gioire per la vittoria nel game successivo quando Fritz ha mandato fuori il rovescio. 

Camila Giorgi perde in finale contro Jessica Pegula al torneo di Washington

La statunitense Jessica Pegula ha battuto l’azzurra Camila Giorgi con il punteggio di 6-2 6-2 dopo 59 minuti conquistando il primo titolo in carriera. 

La ventisettenne marchigiana si é qualificata per la settima finale della sua carriera grazie alle vittorie contro Sasha Vickery, Rebecca Peterson, Zarina Diyas e la diciassettenne statunitense Catherine McNally con il punteggio di 7-6 (7-5) 6-2. McNally è stata la grande rivelazione della settimana e ha vinto il torneo di doppio con la formidabile quindicenne Cori Gauff. 

Travaglia vince il quarto titolo ATP Challenger della sua carriera

Il ventisettenne ascolano Stefano Travaglia ha conquistato il quarto titolo ATP Challenger su cinque finali disputate nella sua carriera battendo lo slovacco Filip Horansky con il punteggio di 6-4 2-6 6-2 nella finale del torneo polacco di Sopot, città balneare confinante con Danzica affacciata sul Mar Baltico. 

Trionfo di Sinner a Lexington

Il diciassettenne altoatesino Jannick Sinner ha conquistato il secondo titolo Challenger a Lexington in Kentucky battendo Alex Bolt 6-4 3-6 6-4. L’allievo di Andrea Volpini e Riccardo Piatti si è preso la rivincita contro l’australiano, che lo aveva battuto nel torneo di qualificazione a Wimbledon. Sinner ha vinto il torneo dopo essersi aggiudicato quattro partite al terzo set nel corso del torneo americano. Sinner ha vinto il secondo Challenger della sua carriera dopo quello di Bergamo dello scorso Febbraio. Grazie a questo successo salirà alla posizione numero 158 del ranking ATP. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.