Sampdoria, Vialli è sempre più vicino: Ferrero pronto a passare la mano

La distanza tra la richiesta del presidente blucerchiato di 100 milioni e l'offerta di Calcioinvest LCC, la cordata internazionale guidata dall'ex bomber, è davvero minima: la trattativa si avvia verso il lieto fine.

5 condivisioni 1 commento

di - | aggiornato

Share

Dopo cinque anni potrebbe essere ormai agli sgoccioli l'esperienza di Massimo Ferrero come patron della Sampdoria. Secondo la Gazzetta dello Sport in edicola oggi l'attuale numero uno blucerchiato si sarebbe ormai convinto a passare la mano e la distanza tra la sua richiesta e l'offerta di Calcioinvest LCC, unico fondo rimasto in lizza per l'acquisizione del club dopo il ritiro di Aquilor, è davvero minima.

Stiamo parlando di una decina di milioni: per cedere la Sampdoria Ferrero chiede 100 milioni di euro, Calcioinvest - cordata internazionale guidata da Jamie Dinan e Alex Knaster ma che ha in Gianluca Vialli il proprio uomo-immagine - dopo avere offerto inizialmente 45 milioni ha raddoppiato arrivando a 90. Ancora uno sforzo e l'ex calciatore, stella della squadra capace di conquistare lo storico Scudetto del 1991 e di sfiorare l'anno successivo la vittoria in Coppa dei Campioni, potrà tornare da protagonista nella Genova blucerchiata e nel calcio italiano.

La trattativa tra le due parti è cominciata all'inizio del 2019 ed è andata avanti tra alti e bassi fino a oggi, a pochi giorni dall'inizio di una Serie A in cui la Sampdoria potrebbe dunque presentarsi con una nuova proprietà. Che oltre alla presenza di Gianluca Vialli può contare anche sull'aiuto di Edoardo Garrone, l'uomo che ha ceduto il club a Ferrero nel 2014 e che si è esposto in prima persona, cavalcando il sentimento della piazza doriana, per riaprire una trattativa che a giugno sembrava essersi definitivamente arenata.

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero
Massimo Ferrero, 68 anni, da 5 presidente della Sampdoria: la sua avventura a Genova sembra essere ormai agli sgoccioli.

Sampdoria, Ferrero a un passo dalla cessione alla cordata guidata da Vialli

Dopo essersi scontrato con il suo successore Garrone è passato ai fatti, convincendo Calcioinvest ad aumentare l'offerta per il club - quella iniziale di 45 milioni era stata considerata irricevibile da Ferrero - e intervenendo in prima persona con un prestito al fondo di circa 12 milioni di euro. Aggiunti alla cifra stanziata dalla cordata guidata da Vialli, ai 20 milioni in premi variabili previsti nei prossimi due anni e ad altre entrate legate alle eventuali plusvalenze ecco raggiunta la quota di 90 milioni.

A questo punto serve ancora un piccolo sforzo, che probabilmente arriverà ancora da Garrone: consapevole di aver concluso il proprio ciclo, Ferrero è entrato nell'ordine delle idee di farsi da parte ma non intende fare sconti. Ecco perché il Viperetta aveva invitato Calcioinvest a rendere pubblica la propria offerta, con l'idea di spingere la cordata a raggiungere i 100 milioni richiesti. Che non arriveranno dagli investitori ma ancora da Garrone, ormai deciso a chiudere la trattativa. 

Dopo anni in cui ha reso la Sampdoria un club stabilmente a metà classifica ed economicamente solido, Ferrero considera la cessione della società a un simbolo come Vialli il modo migliore per uscire di scena e congedarsi senza polemiche. L'attuale presidente, apparentemente indifferente alle altre vertenze che lo coinvolgono, è semmai preoccupato dello stallo che la trattativa ha creato sul calciomercato: mancano ancora delle pedine nello scacchiere messo a disposizione di Di Francesco, vedremo chi provvederà a fornirgliele. 

Per la Gazzetta dello Sport potrebbe essere davvero questione di giorni: i documenti sono pronti, manca soltanto l'assenso di Ferrero. Il quale chiede un ultimo sforzo a Calcioinvest per uscire di scena a testa alta, consegnando la squadra di cui nel bene e nel male è stato un simbolo negli ultimi cinque anni a Gianluca Vialli.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.