MotoGP, Test Brno: tre Yamaha al comando, Ducati con una nuova carena

La giornata di test a Brno vede tre Yamaha al comando. Debutta un prototipo di M1 2020, nuova carena per la Ducati, Honda lavora sul telaio rivestito in carbonio

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sul circuito di Brno torna in scena la MotoGP dopo il trionfo di Marc Marquez nel week-end di gara. Giornata importante di test IRTA con i team impegnati a provare novità sia per il proseguimento del campionato, sia per la prossima stagione. Al lavoro anche il fornitore unico di pneumatici Michelin, che per la giornata di oggi ha portato due nuovi pneumatici posteriori con mescola media: uno con nuova carcassa progettato per migliorare le prestazioni, l'altro con l'attuale carcassa ma con una nuova mescola più morbida sul lato sinistro.

Occhi puntati sul box Yamaha, dove si lavora su un nuovo motore per il 2020. Non si può parlare di un vero e proprio prototipo M1, ma di un ibrido realizzato per testare un nuovo quattro cilindri in linea, con l'obiettivo di avere più potenza e una migliore erogazione del gas in accelerazione. Valentino Rossi è sceso in pista intorno alle 11:00 con una Yamaha differente sia nel codone, più snello, che nel telaio, per ospitare il differente ingombro della nuova specifica del propulsore. Il Dottore ha anche lavorato sull'elettronica e su una nuova carena.

In casa Honda tre RC213V a disposizione sia per Cal Crutchlow che per Marc Marquez. Al vaglio della casa dell'Ala dorata un nuovo telaio rivestito in carbonio, già provato dal Cabroncito nel venerdì di prove libere e testato per la prima volta dal pilota britannico. In casa Honda si lavora, tra le altre cose, su differenti carenature e un inedito forcellone: Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci hanno dato parere positivo sui nuovi cupolini aerodinamici montati venerdì scorso, a breve quindi le Desmosedici potrebbero adottare un nuovo Aero-pack. Aggiornamenti a livello di telaio anche in casa Aprilia, mentre in KTM presente nel box il collaudatore d’eccezione Dani Pedrosa. 

Andrea Dovizioso pilota Ducati MotoGP
Andrea Dovizioso a Brno

MotoGP, Test Brno: tempi e classifica finale

Il lunedì di test MotoGP sul circuito di Brno ha vissuto momento di tensione a 45' dal termine, con Joan Mir protagonista di un terribile incidente. La Suzuki del rookie spagnolo è andata oltre le barriere dopo l'ampia via di fuga, ma fortunatamente sembra non abbia riportato gravi conseguenze. Chiudono in testa tre Yamaha: best lap di Fabio Quartararo in 1'55"616 che precede Maverick Vinales di soli 12 millesimi e Morbidelli a un decimo. 6° Valentino Rossi che trova la zampata nel finale montando una gomma posteriore morbida, 10° e 12° posto per Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso. Fanalino di coda ancora una volta Andrea Iannone con un gap di 2.4".

  1. F. Quartararo, Yamaha, 1:55.616
  2. M. Vinales, Yamaha, +0.012
  3. F. Morbidelli, Yamaha, +0.139
  4. A. Rins, Suzuki, +0.221
  5. C. Crutchlow, Honda, +0.324
  6. V. Rossi, Yamaha, +0.399
  7. J. Mir, Suzuki, +0.548
  8. M. Marquez, Honda, +0.621
  9. F. Bagnaia, Ducati, +0.632
  10. D. Petrucci, Ducati, +0.729
  11. T. Nakagami, Honda, +0.754
  12. A. Dovizioso, Ducati, +0.775
  13. J. Miller, Ducati, +0.808
  14. P. Espargarò, KTM, +1.065
  15. M. Oliveira, KTM, +1.195
  16. A. Espargarò, Aprilia, +1.442
  17. T. Rabat, Ducati, +1.801
  18. K. Abraham, Ducati, +1.836
  19. H. Syakrin, KTM, +1.994
  20. J. Zarco, KTM, +2.153
  21. A. Iannone, Aprilia, +2.416

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.