Fiorentina, sorpresa in conferenza: c'è Badelj

Il centrocampista croato torna in viola dopo un anno trascorso alla Lazio.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Riecco Milan Badelj. Un anno fa lasciava la Fiorentina a zero per sposare la Lazio, oggi rimette piede in casa viola (costerà 1 milione per il prestito e 4 per il riscatto). A sorpresa il centrocampista croato si presenta nella conferenza stampa indetta da Joe Barone, braccio destro del patron Rocco Commisso, e Daniele Pradé, ds dei gigliati.  

Oggi è una giornata importante - esordisce Barone - per la crescita della Fiorentina, perché dopo un mese e mezzo abbiamo portato Milan a Firenze. Lo ringrazio per questo

Così invece Pradé:

Milan era un mio obiettivo dal primo luglio. Non voglio togliere niente a nessuno, ma quest'anno Badelj sarà il mio acquisto più importante. Ringrazio lui, che ci ha aspettato con grande pazienza. Ringrazio anche la Lazio, perché Lotito e Tare si sono dimostrati persona di parola. Badelj arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto"

E poi la parola passa al protagonista :

Voglio ripagare la fiducia che mi è stata data, ma soprattutto farò di tutto per riconquistare i tifosi. L'anno scorso ho voluto provare qualcosa di diverso. Oggi per me è cambiato molto, non i legami con i fiorentini. Potevo restare alla Lazio oppure tornare qui. Non mi aspetto la fascia di capitano, in questo momento è sul braccio di Pezzella che se la merita. Se ho fatto un sacrificio economico? Per fortuna nel mondo del calcio si guadagna bene... (ride, ndr)

Sull'esperienza alla Lazio: 

A Roma è andata così così, ma è stata più colpa mia. Non sono riuscito ad adattarmi al meglio, è stato un fallimento anche perché le mie condizioni non mi hanno permesso di far vedere quello che so fare. Tuttavia voglio ringraziare i biancocelesti, sono mancato io nei momenti decisivi

Sugli obiettivi che si pone:

Voglio aiutare i giovani a non fare gli stessi errori del sottoscritto. I miei ex compagni? Li ho sentiti per tutto l'anno. Sono una parte di me che non è mai sparita. Mi sono tenuto in contatto anche con i magazzinieri, che rappresentano una parte importante della società

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.