Neymar, passo indietro del Barcellona: "Ora non ci sono le condizioni"

Parola del vice-presidente blaugrana Jordi Cardoner: "Siamo spettatori passivi dei rapporti tra l'attaccante e il PSG. Ad oggi non è possibile il suo ritorno".

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Chiusura definitiva o dichiarazioni di apparente resa che precedono l'ultimo assalto? Nella trama del calciomercato estivo 2019, la trattativa per il possibile ritorno di Neymar al Barcellona ha rappresentato uno dei capitoli più letti e ricchi di potenziali colpi di scena. L'ultimo arriva dal club blaugrana, per voce del vice-presidente Jordi Cardoner.

Il numero due del Barcellona ha infatti chiuso le porte al possibile ritorno dell'asso brasiliano in Catalogna, dove Neymar ha giocato dal 2013 al 2017 prima di trasferirsi al PSG per la cifra record di 222 milioni di euro. Cardoner ha parlato ai microfoni di TV3, riconoscendo sì che l'attaccante 27enne oggi non è soddisfatto della sua situazione nella capitale francese, ma spiegando al tempo stesso che è quasi impossibile ipotizzare un ritorno del giocatore in Spagna a breve termine.

Lo score di O Ney con la maglia del Barcellona - una Supercoppa spagnola, due vittorie della Liga, tre Coppe del Re, una Champions League e una Coppa del Mondo per club - è quindi destinato a non cambiare, almeno di qui ai prossimi 12 mesi. Parola di Cardoner, che ha fatto il punto sull'operazione che potrebbe stabilire un nuovo record per il calciomercato, complice la volontà della proprietà del PSG di privarsi di Neymar solo per una cifra vicina ai 300 milioni di euro:

Siamo spettatori passivi del rapporto tra Neymar e il PSG. Sappiamo che non è felice a Parigi, ma è una situazione che deve essere risolta internamente. Non abbiamo parlato con il club francese.

Calciomercato, si complica il ritorno di Neymar al Barcellona: parola del club blaugrana
Calciomercato, si complica il ritorno di Neymar al Barcellona: parola del club spagnolo

Calciomercato Barcellona, Neymar molto complicato. Bocche chiuse su Rakitic e Coutinho

Parole, quelle di Cardoner, in controtendenza rispetto alle voci in arrivo dalla Spagna nelle scorse ore. Secondo Sport, i blaugrana e il PSG stavano negoziando il ritorno di Neymar in Spagna con la formula del prestito con diritto di riscatto, considerate le difficoltà del Barcellona nell'operare altri acquisti a tripla cifra dopo la spesa per il pagamento della clausola rescissoria di Antoine Griezmann all'Atletico Madrid. L'affare, di certo, non è avviato. Anzi, potrebbe diventare tale a una sola condizione:

Se un giorno ci sarà un caso Neymar, ne parleremo con PSG e giocatore.

L'intervista ai microfoni di TV3 è stata utile anche per fare il punto su Ivan Rakitic e Philippe Coutinho, due profili apparentemente in uscita dal Camp Nou. Sul centrocampista croato c'è anche l'Inter, sul fantasista brasiliano è forte la pressione dell'Arsenal. Cardoner, però, ha preferito non sbilanciarsi sul conto dei due:

Così come non ci piace parlare di giocatori che non sono nel club, non ci piace parlare del futuro dei giocatori oggi nella nostra rosa. Ivan e Philippe meritano il nostro rispetto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.