Juventus: torna di moda Pogba e il Manchester United va su Milinkovic

Sfumato per il momento lo scambio fra Lukaku e Dybala, i bianconeri tornano alla carica per il francese: la chiave è Mandzukic. Il Manchester United vira su Milinkovic-Savic.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il mercato sull'asse con la Premier League comincia a farsi frenetico. Giovedì 8 agosto in Inghilterra si abbassano le serrande sulle trattative in entrata e diventa obiettivamente difficile che dopo quella data si possa muovere anche qualcosa in uscita, visto che difficilmente le società inglesi hanno bisogno di denaro fresco, e quindi l'impossibilità di sostituire un giocatore ceduto chiude ogni porta.

Perno delle trattative con l'Italia da un mese e mezzo a questa parte, Romelu Lukaku è ancora un giocatore del Manchester United. A lungo avvicinato all'Inter, in realtà il club milanese non ha mai affondato il colpo spaventato dalla valutazione che ne fanno i Red Devils, nell'ultima settimana sembrava davvero più che a un passo della Juventus.

I bianconeri avevano l'atout Dybala che agli inglesi piaceva eccome, ma la Joya ha traccheggiato - fra alte richieste economiche e problemi sui diritti d'immagine - fino a che a chiudere la trattativa ci ha pensato lo United: vogliamo solo giocatori molto motivati, grazie, e Paulo non lo è. Ma l'asse di calciomercato fra Manchester e Torino non si è interrotto, anzi. Semplicemente è andato a coinvolgere un altro storico obiettivo bianconero.

Pogba Juventus
Pogba nella morsa della difesa interista: un anticipo di quello che avverrà nel prossimo campionato?

Calciomercato Juventus: torna di moda Pogba

Paul Pogba è un ex mai dimenticato, uno che il viaggio da Manchester a Torino lo fece già nel 2012, a 19 anni, preso a parametro zero da Marotta e che quattro anni dopo seguì il percorso inverso, in cambio però di 105 milioni di euro. Rendimento e feeling in Inghilterra non sono mai stati pari a quello avuto in Italia e il dito nella piaga lo ha messo Evra, suo compagno in bianconero e con i Bleus, in in'intervista al Daily Mail:

Paul si è sentito davvero amato alla Juventus e non ha mai percepito quello stesso sentimento a Manchester. Ci dimentichiamo sempre di che cosa è fatto un calciatore. Quando gioca male lo si può anche criticare, ma se gioca bene bisogna concentrarsi solo su quello. Invece se uno acquistia belle macchine o una grande casa, crea invidia e gelosia nella gente: Pogba è l'esempio lampante di questo meccanismo. 

Pogba Juventus
Pogba felice con la maglia della Juventus

Col Real Madrid che sembra aver virato sull'olandese van de Beek, la strada per i bianconeri è abbastanza sgombra. Certo i 100 milioni chiesti dai Red Devils non sono noccioline, ma anche in questo caso, come informa Tuttosport, la Vecchia Signora ha in rosa giocatori che allo United fanno gola, eccome. In testa c'è Mario Mandzukic, un vecchio pallino di Solskjaer, che, insieme a Blaise Matuidi, potrebbe essere molto utile ad abbattere parte dei costi in denaro. Poi c'è la volontà di Pogba che da Manchester vuole andarsene - e la Juventus è casa sua - e Mino Raiola che sente odore di un'altra bella commissione milionaria.

Pogba Juventus Mandzukic
Potrebbe essere Mandzukic la chiave per portare Pogba alla Juventus

Certo, occorre fare presto, il tempo non gioca a favore, anche perché, come detto, i Red Devils dovrebbero avere il tempo per sostituire il francese. E se l'affare sull'asse fra Torino e Manchester dovesse andare in porto, ci sarebbe anche Lotito a fregarsi le mani. Sì, perché l'obiettivo numero uno, anzi il solo, dello United in caso di cessione di Pogba, è Sergej Milinkovic-Savic: 80 milioni, prendere o lasciare, che entrerebbero nelle casse della Lazio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.