MotoGP Brno: Marquez vince ancora, 2° Dovizioso, 6° Rossi

Marc Marquez conquista il sesto successo stagionale e conferma il predominio assoluto in campionato. Sul podio le Ducati di Dovizioso e Miller, 6° Valentino miglior pilota Yamaha.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Marc Marquez si riconferma il vero leader del campionato MotoGP portando a casa la sesta vittoria stagionale sul circuito di Brno e aumentando a 63 punti la distanza in classifica da Andrea Dovizioso. Dopo la strepitosa pole position del sabato, che ancora sta facendo parlare il motorsport, non poteva esserci migliore ricompensa per il pilota della Repsol Honda che mette un altro tassello al puzzle iridato. Un'altra domenica da incorniciare per la famiglia Marquez, dopo che anche suo fratello Alex ha ottenuto il sesto successo del 2019.

Buona la prestazione di Dovizioso che si mette subito in seconda posizione dopo il semaforo verde, ma non può fare di più contro il ritmo gara inesorabile del Cabroncito. Con una doppia gomma media riesce a tenere testa per oltre metà gara, ma nei giri finali il gap comincia d iventare sostanzioso e non resta che bilndare il secondo gradino del podio dagli attacchi di un tenace Jack Miller.

Alex Rins termina ai piedi del podio dopo una gara quasi interamente in terza piazza, ma nelle ultimissime fasi deve cedere la posizione alla GP19 di Miller. Alle sue spalle Cal Crutchlow davanti a Valentino Rossi. Il Dottore è il miglior pilota Yamaha qui a Brno e si toglie qualche piccola soddisfazione dopo le voci infondate riecheggiate nella pausa estiva. 7° Fabio Quartararo che stavolta non brilla, 8° Danilo Petrucci che non ha risolto i problemi di setting registrati nella prima giornata. Al termine di una gara cominciata subito in salita Maverick Vinales chiude la top-10 preceduto da Nakagami. Domani si ritorna in pista per una giornata di test IRTA.

  1. Marquez
  2. Dovizioso 
  3. Miller
  4. Rins
  5. Crutchlow
  6. Rossi
  7. Quartararo
  8. Petrucci
  9. Nakagami
  10. Vinales
  11. Pol Espargaro
  12. Bagnaia
  13. Oliveira
  14. Zarco
  15. Bradl
  16. Rabat
  17. Iannone
  18. AleixEspargaro
  19. Abraham
  20. Guintoli

MotoGP, la cronaca della gara a Brno

17° giro - Marquez si avvia verso il sesto trionfo stagionale

15° giro - Buona la prestazione di Rins che si assesta in zona podio, ma alle sue spalle Miller non molla

14° giro - Marquez prende il largo e il gap da Dovizioso è di 2,3"

12° giro - Quartararo risale in settima posizione e insegue Rossi. 8 decimi tra Marc e Dovi. Il Cabroncito si rende autore dell'ennesima caduta-non-caduta

10° giro - Crutchlow segna il giro più veloce e Rossi insegue a 8 decimi. Dovizioso insegue Marquez a 4 decimi

8° giro - Battaglia per il 5° posto tra Valentino e Crutchlow. Cade Syahrin

6° giro - Dovizioso mette il fiato sul collo a Marquez e il gap si riduce a 2 decimi. 5° Rossi che finalmente è riuscito a superare la KTM. 14° Vinales

5° giro - Quartararo conquista l'ottavo posto ai danni di Petrucci. Marquez e Dovizioso separati da tre decimi.

3° giro - Rins supera Miller, Rossi non riesce a passare la KTM di Pol e perdono la coda del gruppo di testa.

2° giro - La top-10: Marquez, Dovizioso, Miller, Rins, Pol Espargarò, Rossi, Petrucci, Crutchlow, Nakagami, Quartararo.

1° giro - Buona partenza di Dovizioso che si incolla agli scarichi di Marc Marquez, 3° Miller, 6° Rossi, cadono Mir e Morbidelli. Zarco scivola 12°, 15° Vinales

14:40 - Gomma soft al posteriore per Valentino Rossi

14:36 - Piloti ai nastri di partenza per il giro di ricognizione.

14:30 - Le condizioni della pista restano precarie ancora in diversi punti della pista. Non si esclude una gara flag-to-flag, dal momento che nei minuti finali potrebbe tornare la pioggia

14:24 - Partenza fissata alle 14:40

14: 15 - Si attende che la prima e la terza curva si asciughino completamente per questioni di sicurezza. Jack Miller si dice contrario a questa decisione, favorevoli Honda e Ducati.

14:10 - La distanza di gara passa da 21 a 20 giri. Si resta in attesa che la pista sia asciutta a tal punto da garantire maggior sicurezza con le slick

14:00 - Safetycar in pista, start ulteriormente rimandato

13:52 - Il GP di Brno viene posticipato di 5 minuti!

13:50 - Si sta pensando di posticipare la gara di 10-15 minuti per permettere di partire a tutti i piloti di partire con gomme slick.

13:48 - Valentino Rossi va a parlare con Dovizioso e Carmelo Ezpeleta probabilmente per questioni di sicurezza. In cielo torna a splendere il sole, ma la pista resta ancora bagnata nel primo settore.

13:45 - Si scende in pista con gomme rain, ma ci si prepara ad una gara flag-to-flag. Poco dopo le 13:00 ha iniziato a piovere sul circuito di Brno rimescolando nuovamente tutte le carte in tavola.

Andrea Dovizioso pilota Ducati MotoGP
Andrea Dovizioso a Brno

MotoGP, il riassunto del sabato di qualifiche

Il sabato di qualifiche MotoGP a Brno vede Marc Marquez grande protagonista con un giro strepitoso su pista semi-bagnata e montando gomme slick. Il campione in carica della Honda ha rifilato ben 2,5" agli inseguitori (nuovo record!), prendendosi dei rischi che hanno fatto scalpore nel suo box e nell'intero paddock. Su una pista solitamente avversa alla RC213V il Cabroncito, alla sua sesta pole stagionale e 58esima in carriera, ha dimostrato di poter capovolgere qualsiasi pronostico a lui sfavorevole.

Se in condizioni miste Yamaha e Ducati hanno fatto emergere non poche difficoltà, sull'asciutto Andrea Dovizioso ha dimostrato di poter avere un ritmo in linea con il pole-man. Nel warm-up del mattino il forlivese ha siglato il best lap in 1'57"053, seguito da Maverick Vinales a 37 millesimi e dalla Desmosedici GP19 di Jack Miller distante 67 millesimi. In difficoltà, invece, Valentino Rossi, che nonostante una soft nuova al posteriore non ha brillato chiudendo in 19esima piazza.

Week-end tutto in salita per Andrea Iannone che partirà dall'ultima posizione in griglia. Le condizioni di semi-bagnato hanno messo in crisi le Aprilia RS-GP dell'abruzzese e di Aleix Espargarò, che devono puntare su una buona partenza per provare a rimediare i danni. Da segnalare la prima fila di Johann Zarco che, dopo nove gare tutte in salita con la KTM, ha incassato la miglior prestazione stagionale. Circa un'ora prima della gara, contro ogni previsione, ricomincia a piovere sul circuito ceco, facendo prevedere una gara a dir poco imprevedibile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.