MMA: scintille tra Covington e Usman dopo UFC Newark

L'ex campione pesi welter ad interim attacca duramente l'attuale re della divisione, rischiando addirittura di venire alle mani dopo UFC Newark.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Colby Covington sembra davvero, davvero inarrestabile. L'ormai ex campione pesi welter UFC ad interim è davvero pronto a tutto pur di agguantare la tanto agoniata title shot. D'altronde, la scalata di Chaos all'interno della promotion più importante del mondo delle MMA è stata repentina, ricca di scalpi importantissimi - come quelli di Rafael Dos Anjos, Demian Maia e Dong Hyun Kim, giusto per citarne alcuni - e con una sola sconfitta patita nell'ormai lontano dicembre 2015, quando venne sottomesso dal brasiliano Warlley Alves.

A fare le spese di questa evoluzione di Covington, nella serata di Newark, è stato l'ex campione pesi welter Robbie Lawler. Dominato sotto il punto di vista del wrestling, Ruthless è stato davvero reso inoffensivo per tre round, a cui è seguito un tentativo di ripresa nei championship round ben arginato dal favorito di serata. Al termine dell'evento, poi, Chaos ha pensato bene di sfoderare il suo ormai proverbiale trash talking, che già nei mesi scorsi aveva mediaticamente visto numerosi top fighter bersagliati come Ben Askren, Darren Till e Tyron Woodley. E non è tutto: nel post-evento Covington stava quasi per venire alle mani con Kamaru Usman, campione pesi welter presente al desk tecnico di ESPN e tra gli opinionisti scelti per questa notte di grandi MMA.

The Nigerian Nightmare, di fatto, si è acceso quasi subito, considerato come si sia detto pronto a battersi con l'eterno rivale - con cui si punzecchiarono già in passato - sul momento. Per quanto riguarda il resto dell'evento, invece, basti sapere come la nostra Mara Borella abbia purtroppo patito un TKO contro Lauren Murphy, con la medesima preliminary card che ha visto anche i successi di Antonina Shevchenko e Mickey Gall, con la sorella della campionessa pesi mosca Valentina e l'ex giustiziere di CM Punk che si sono liberati rispettivamente di Lucie Pudilova e Salim Touahri. Per quanto riguarda la main card, invece, successi per Kennedy Nzechukwu, Scott Holtzman e Gerald Meerschaert su Darko Stosic, Dong Hyun Ma e Trevis Giles. Battaglie che hanno vissuto di fiammate, con la bella guillotine choke di Meerschaert e lo stop medico sancito nei confronti del coreano.

MMA: Usman UFC
MMA: il campione pesi welter Kamaru Usman, in foto, sarà il prossimo avversario di Colby Covington.

MMA, UFC Newark: il resto della main card

Avanzando nella main card, invece, pazzesco il KO di Nasrat Haqparast su Joaquim Silva, steso poco dopo i 30 secondi del secondo round. Vince in meno di un minuto, infine, il sempreverde veterano Jim Miller, che sottomette un altro assiduo ed esperto frequentatore dell'ottagono UFC come Clay Guida.

Insomma, un evento che ci ha regalato una altalena di emozioni e che ha offerto anche i successi di Claudio Silva su Cole Williams e di Matt Schnell su Jordan Espinosa, entrambi per sottomissione al primo round in virtù di una rear-naked choke e di un gran bel triangolo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.