Milan, Giampaolo alza le barricate per Suso: "Lo amo, deve rimanere"

Giampaolo, dopo la gara contro lo United, manda un messaggio chiaro al club e al mercato: "Suso è un fuoriclasse e un club come il nostro deve tenere giocatori così".

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'amore è scoppiato d'estate. Marco Giampaolo si dichiara, lo fa con un sorriso sulle labbra, ma il messaggio che manda è molto serio. L'amore calcistico è per Suso, ormai a tutti gli effetti al centro del progetto tecnico del Milan. L'allenatore di Giulianova sta ripensando lo spagnolo, lo sta adattando al ruolo di trequartista, lui che di professione fino a due mesi fa faceva l'esterno destro d'attacco. Questione d'opportunità, certo, visto che il tecnico plasma le proprie squadre sul 4-3-1-2, ergo serve un giocatore capace di muoversi tra le linee. 

Ci sarebbe Paquetà e anche Calhanoglu, ma è Suso la grande scommessa di Giampaolo. La sfida che il tecnico vuole vincere a tutti i costi, lui che non ha mai sacrificato il talento, non l'ha mai messo da parte nel corso della sua carriera. E secondo l'ex Samp è proprio dietro alle punte che lo spagnolo può dare il meglio di sé. 

Ci sono voluti giorni di lavoro, ore di prove, ma i risultati cominciano a essere incoraggianti. Nella sfida al Manchester United, persa solo ai rigori, Suso è risultato uno dei migliori in campo. Si è mosso con disinvoltura, seguendo i dettami tattici del proprio allenatore, ma dando anche sfogo al suo estro. Il gol del momentaneo 1-1 è concentrato di classe e forza. Quello che Giampaolo ha sempre chiesto ai propri trequartisti. Prove incoraggianti, prove in crescendo. Suso si sta riprendendo il Milan, lui che fino a qualche settimana fa sembrava sul piede di partenza. 

Milan, Giampaolo in panchina
Milan, Giampaolo: "Suso un campione"

Milan, Giampaolo su Suso: "Lo amo, è un fuoriclasse"

Il Milan del resto era e resta a caccia di una cessione che possa dar respiro al bilancio, che possa permettere a Maldini, Boban e Gazidis di muoversi con serenità nei meandri del mercato e soprattutto senza attirare la lente d'ingrandimento dell'Uefa. E proprio Suso sembrava l'uomo destinato a lasciare Milanello, proprio per la sua presunta incompatibilità tattica con Giampaolo. 

Si era avvicinata la Roma, i giallorossi avevano provato ad avanzare l'ipotesi di uno scambio con Schick che proprio a Genova con Giampaolo aveva incantato l'Italia pallonara. Ma il Milan ha detto no, per Suso servivano (servono?) 40 milioni. Sennò non se ne parla nemmeno. Ma l'allenatore ora dice la sua, alza simbolicamente la voce, dichiara il proprio amore per questo folletto spagnolo nato Cadice 26 anni fa. Lo fa in conferenza stampa:

Suso è un fuoriclasse, stiamo parlando di un calciatore forte e un club come il Milan i giocatori forti deve tenerli. L’ho detto anche alla società e l'ho detto pure al ragazzo; per me non è un problema. Io sono innamorato di Suso, mi fa impazzire perché è uno che può determinare in qualsiasi momento.

Un modo per allontanare il mercato e per convincere anche il giocatore che la Milano rossonera è ancora il posto giusto per lui. Una dichiarazione d'amore che sa di conferma. Giampaolo vuole Suso. Non ci sono discussioni. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.