MotoGP Brno: capolavoro Marquez, 4° Dovizioso, Rossi miglior Yamaha

Superba pole position di Marc Marquez che in condizioni di semibagnato monta le slick e rifila 2,5" ai diretti inseguitori. 4° Andrea Dovizioso, miglior italiano. 7° Valentino Rossi davanti a Danilo Petrucci.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Marc Marquez dimostra di essere un extraterrestre nella classe MotoGP. Nei minuti finali è uno dei primi a rientrare ai box per montare le gomme da asciutto e, dopo un primo giro di 'riscaldamento', compie due giri mostruosi, arrivando fino al limite oltre il quale ci sarebbe l'incoscienza. Metro su metro prende confidenza, conquista la pole ma non si accontenta. All'ultimo tentativo abbassa ulteriormente il suo crono di 1,5", affrontando l'ultima curva bagnata come nessuno potrebbe mai fare.

La prima fila del GP di Brno sarà occupata da Jack Miller e Johann Zarco. Per il francese della KTM arriva finalmente il suo miglior risultato stagionale che potrebbe aiutarlo a sbloccarsi da una situazione non certo facile. Seconda fila costituita da Andrea Dovizioso, Pol Espargarò e Alex Rins. 7° Valentino Rossi che stavolta si qualifica come miglior pilota Yamaha; in terza fila verrà affiancato da Danilo Petrucci e Maverick Vinales, che nel finale monta le rain senza però trovare un buon feeling.

Chiude la top-10 Fabio Quartararo che in condizioni miste sembra non riuscire a carburare con la sua M1, dopo aver brillato sull'asciutto del venerdì. Per domani si prevede tempo sereno e gli equilibri in pista potrebbero ulteriormente rivoluzionarsi.

  1. Marquez, 2:02"753
  2. Miller, +2,524
  3. Zarco, +2,598
  4. Dovizioso +2.837
  5. Pol Espargaro +2.957 
  6. Rins +3.419
  7. Rossi +3.480 
  8. Petrucci +3.704
  9. Vinales +3.873
  10. Quartararo +3.895
  11. Crutchlow +4.370
  12. Morbidelli +6.651

14:51 - Capolavoro di Marquez: 2'02"753, cade Jack Miller in curva 14

14:49 - Pole di Marc Marquez in 2'04"165

14:47 - Dovizioso insiste con le gomme rain e si piazza in seconda posizione alle spalle di Zarco

14:45 - Al momento Rossi è 11esimo e insiste con la gomma rain. Marquez e Vinales dentro con le slick

14:43 - Piccole scintille tra Rins e Marquez durante il rientro ai box per montare le slick.

14:41 - Johann Zarco passa provvisoriamente davanti in 2'05"3

14:40 - Miller davanti in 2'05"9, ai box si preparano le gomme slick

14:39 - Iniziano i primi giri lanciati, Petrucci con doppia media proverà a confermare la sua fama di "rain-man"

14:35 - Si comincia con gomme da bagnato

Johann Zarco pilota KTMJohann Zarco a Brno

MotoGP, le KTM ufficiali volano in Q2

Con tutti i big che hanno conquistato l'accesso diretto alla Q2 dopo la giornata del venerdì, nella Q1 sono le KTM di Johann Zarco e Pol Espargarò a fare la voce grossa. Il francese ex Yamaha fissa il cronometro a 2'05"033 e anticipa il compagno di squadra di soli 20 millesimi.

13esimo Takaaki Nakagami che ha lottato per una poltrona in Q2 fino all'ultimo millesimo a disposizione, davanti a Pecco Bagnaia che lamenta un gap di 253 millesimi da Zarco. A chiudere la quinta fila il collaudatore francese della Suzuki, Sylvain Guintoli.

Male Andrea Iannone che ancora una volta partirà dall'ultima posizione. Il pilota di Vasto non riesce a instaurare un feeling con l'Aprilia RS-GP e domani sarà costretto ad una partenza super per provare a portare a casa un risultato al limite della sufficienza.

  1. Johann Zarco, KTM, 2'05"033
  2. Pol Espargaro, KTM, +0,020
  3. Takaaki Nakagami, Honda, +0,232
  4. Pecco Bagnaia, Ducati, +0,253
  5. Sylvain Guintoli, Suzuki, +0,518
  6. Miguel Oliveira, KTM, +0,730
  7. Stefan Bradl, Honda, +0,941
  8. Aleix Espargaro, Aprilia, +1,251
  9. Joan Mir, Suzuki, +1,521
  10. Karel Abraham, Ducati, +1,865
  11. Hafizh Syahrin, KTM, +2,122
  12. Tito Rabat, Ducati, +2,282
  13. Andrea Iannone, Aprilia, +2,890

14:25 - Nakagami ruba la poltrona a Zarco, ma il pilota francese conquista la Q2 con un colpo di reni

14:21 - Meno di cinque minuti al termine, la pista va asciugandosi più velocemente del previsto e probabilmente nella Q2 vedremo gomme da asciutto. Pecco Bagnaia si piazza alle spalle di Pol Espargarò ed entra momentaneamente in Q2.

14:18 - Balza al comando Pol Espargarò in 2'05"3 davanti al compagno di team Zarco a 332 millesimi.

14:16 - Davanti si piazzano Zarco e Nakagami. Intanto la pista presenta già zone di asciutto.

14:13 - Mir, Nakagami, Zarco e Pol Espargarò i favoriti per l'accesso alla Q2. Primo giro cronometrato per Pecco Bagnaia in 2'09.

14:07 - Si ferma la pioggia a Brno, ma le condizioni restano da bagnato per le qualifiche. Non è da escludere l'uso delle slick nei minuti finale della Q2.

13:59 - Marc Marquez abbassa ulteriormente il suo crono nelle FP4 e sigla un ottimo 2'03"779 e rifila un vuoto di 7 decimi sul diretto inseguitore Vinales.

13:56 - Nuovo forcellone in carbonio nel team Tech3. Tante le novità intraviste in questo week-end in vista del test IRTA di lunedì. Non vedremo i prototipi del prossimo anno, ma di certo diversi aggiornamenti propedeutici alle moto del 2020. In casa Yamaha occhi puntati sulla specifica di motore che quest'anno si è rivelato il grande punto debole della YZR-M1.

13:53 - Marquez e Vinales sembrano trovarsi a proprio agio sull'asfalto bagnato di Brno. Mancano pochi minuti alla conclusione delle FP4.

Fabio Quartararo pilota Yamaha Petronas SRT
Fabio Quartararo al GP di Brno

MotoGP, il riassunto prima delle qualifiche

Il sabato di qualifiche MotoGP non riserva grandi sorprese nella lista dei dieci che accedono direttamente alla Q2. Come ampiamente anticipato dal venerdì la pioggia ha reso inutile la terza sessione di prove libere e quindi la top-10 viene decretata dalla classifica combinata delle FP1 e FP2. Ancora una volta a segnare il miglior crono è il rookie francese Fabio Quartararo, che ha fermato il cronometro in 1'55"802 e beffato Marc Marquez di soli 23 millesimi di secondo. Ma sul passo gara il campione della Repsol Honda sembra non avere rivali anche su un tracciato tradizionalmente poco favorevole alla RC213V.

Bene anche le Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso, Jack Miller e Danilo Petrucci, sebbene il pilota ternano debba ancora assestare meglio alcuni dettagli di set-up per potersela giocare con il gruppo di testa. Venerdì da dimenticare, invece, per Pecco Bagnaia che chiude in ultima posizione. Passano alla Q2 tutte le Yamaha, Valentino Rossi compreso, che centra l'obiettivo minimo del pre-gara, sebbene resta un gap piuttosto sostanzioso sui soliti Vinales e Quartararo.

La terza sessione di libere si rivela inutile per tentare di rimescolare le carte per l'accesso alla Q2. Paradossalmente le FP4 si riscoprono invece molto proficue per studiare il miglior assetto da bagnato in vista delle qualifiche, considerando il forte acquazzone abbattutosi a Brno in tarda mattinata e che costringerà all'utilizzo delle gomme rain. In queste condizioni da pioggia Marc Marquez sembra avere un passo nettamente superiore ai rivali e si candida a grande favorito per la pole position.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.