MMA, clamoroso in UFC: Cyborg dice addio dopo le polemiche con White

L'ex campionessa pesi piuma viene rilasciata, un po' a sorpresa, dalla promotion: fatali le pesantissime accuse di bullismo mosse nei confronti dell'azienda.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Cris Cyborg non combatterà mai più in UFC. La fortissima striker brasiliana, tra le donne più pericolose e devastanti mai entrate dentro un ottagono delle grandi MMA, è stata di fatto tagliata fuori da ogni discorso legato ad un possibile rinnovo con la promotion presieduta da Dana White. Un discorso che parte dal basso, e che si sviluppa subito dopo la vittoria della Justino a UFC 240, dove è riuscita ad imporsi con decisione su Felicia Spencer nel co-main event di serata in quello che era il suo ultimo match UFC da contratto.

Già al termine dell'evento, nella conferenza stampa post-UFC 240, la Cyborg aveva tacciato di bullismo - sì, avete capito bene - Dana White, che di certo alle volte non è stato tenero a parole con l'ex campionessa pesi piuma, soprattutto quando non faceva parte del roster della promotion più importante del mondo delle MMA. Cyborg che ha preteso delle scuse anche da Joe Rogan, color commentator UFC. La brasiliana, ricordiamo, all'inizio della sua avventura in UFC provò ad avvicinarsi ai limiti della divisione pesi gallo, andandò però incontro ad un taglio del peso da brividi che convinse i vertici dell'azienda ad aprire le 145 libbre femminili.

View this post on Instagram

Hey guys, I know that many people saw the video of my confrontation with Dana White after UFC 240 that was posted on my official YouTube channel, Twitter account and Instagram account. I want to let everyone know that the video was edited by my Production Team to make it appear as though Dana told me “and listen whenever you hear me saying stuff, I’m not saying …the truth.” Dana did not say that to me, and the subtitles in the video were incorrect. As you can see from the unedited video, Dana actually said “and listen, whenever you hear me saying stuff, I’m not saying negative things about you.” Dana and I have had many disagreements during my career in the UFC, and I have been adamant about standing up for myself in situations where I feel my character and statements have been misrepresented and used against me. But I also take pride in being an honest person and a true professional. I take full responsibility for the actions that resulted in the edited video being posted on my social media accounts. We were wrong, and I have addressed this issue with my Production Team so that it doesn’t ever happen again in the future. ​Finally, I want to apologize to Dana White for posting the video. Even though we will continue to disagree about numerous issues, I will always stand up for doing what is right. •••••••••

A post shared by ®️Cristiane Justino (@criscyborg) on

La Cyborg, comunque, è di fatto finita praticamente subito dalla parte del torto, pubblicando un video in cui si confrontava pubblicamente con White ed editato dal suo team di produzione con dei sottotitoli sbagliati ed atti a far capire come il presidente UFC dicesse tutt'altro rispetto a quanto affermato. Va detto, però, come la brasiliana abbia poi chiesto scusa sui propri social riguardo all'accaduto. Ciò nonostante, Dana White è apparso davvero irremovibile sulla vicenda, affermando in una intervista con Laura Sanko di ESPN come il messaggio della Cyborg sia stato ricevuto e, di conseguenza, non ci sia più bisogno di lei.

Ha messo tutta quella m**da in mezzo, di nuovo, solo per non combattere contro Amanda Nunes. Va bene, messaggio ricevuto: la libererò dal suo contratto e non le offrirò più altri match. Per me è libera di andare in Bellator o in una qualsiasi di quelle aziende simili, dove potrà trovare tutti i match facili che vuole. Siamo fuori dal Cyborg business.

MMA: Cyborg UFC
MMA: Cris Cyborg festeggia una delle sue vittorie in UFC.

MMA: Bellator prepara l'offerta per Cris Cyborg

Neanche il tempo di annunciare l'addio a UFC che Cris Cyborg potrebbe già aver trovato una nuova casa: stando a quanto riportato da MMAJunkie, infatti, il presidente del Bellator Scott Coker - che condivise con la brasiliana la proficua esperienza in Strikeforce - si è già detto pronto a contattare il suo manager nel brevissimo periodo, anzi nell'arco di addirittura 5 minuti! Ed è probabile che, a questo punto, il binomio che portò ai successi della prima devastante parte di carriera della Justino possa concretamente ricomporsi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.