Cavani, porte chiuse all'Inter: "Resto al PSG fino a fine contratto"

L'attaccante uruguaiano chiarisce il suo futuro in un'intervista: "Resto di certo fino al 2020. Darò il massimo fino all'ultimo giorno, dopo potrei anche tornare in Uruguay".

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Non nomina mai apertamente l'Inter, ma la notizia che fornisce riguarda per forza di cose anche le strategie di calciomercato della società nerazzurra. Edinson Cavani ha annunciato di voler restare fino al termine naturale del suo contratto al PSG. L'attaccante uruguaiano ha spiegato le sue volontà in un'intervista concessa a Le Parisien, nella quale fa definitivamente chiarezza su presente e futuro.

Arrivato al PSG nel 2013, Cavani ha preferito rispettare l'altro anno di contratto che gli resta con il club francese, in scadenza il 30 giugno 2020. La possibilità di scegliere liberamente la sua futura squadra, quando di anni ne avrà 33 e sarà tempo probabilmente di firmare l'ultimo contratto da top player della sua carriera, ha inciso sulle scelte del centravanti di Salto.

Anche nell'annata 2019/2020, allora, Cavani sarà di casa a Parigi, dove in sei anni ha messo a segno 193 reti in 279 presenze e conquistato 19 trofei, tutti però entro i confini nazionali. Sul tema, almeno a sentire il diretto interessato, non c'erano mai stati dubbi:

Del mio futuro avevo già parlato la scorsa stagione. Ho promesso, non solo ai tifosi, ma anche a me, che sarei rimasto qui fino alla fine del contratto.

Calciomercato, Cavani resta al PSG fino a fine contratto
Calciomercato, Edinson Cavani resta al PSG fino a giugno 2020

Calciomercato, Cavani chiude all'Inter: "Resto al PSG. Rinnovo? Non penso"

Almeno per i prossimi 12 mesi, allora, Cavani è certo del suo percorso sui campi di calcio. Nel mirino avrà sicuramente un cambio di rotta in Champions League, competizione in cui il PSG non è mai riuscito ad essere protagonista sino in fondo, e la conquista di nuovi record in Francia, dove è già diventato il calciatore che ha segnato più reti nella storia del club, in Ligue 1 e in assoluto.

L’unica cosa che so è che dal primo giorno del mio arrivo a Parigi ho dato tutto per questa maglia, questa squadra, questa città. Dopo sei anni, per me il Psg è come una casa, una famiglia. Darò il massimo fino all'ultimo giorno.

Per l'Inter, con Lukaku diretto verso la Juventus e Cavani blindato in Francia, sarà tempo ora di battere altre strade in attacco (dove il club nerazzurro continua a trattare con la Roma per Dzeko) per regalare ad Antonio Conte un innesto atteso con frenesia. Chissà che la trattativa con l'ex centravanti del Napoli non possa però ripartire da gennaio 2020 in poi, quando Cavani potrebbe sottoscrivere accordi a parametro zero in vista della prossima stagione. L'attaccante, infatti, non appare tanto propenso al rinnovo con il PSG:

Onestamente, non ci penso. Non ne abbiamo nemmeno parlato con il club. Forse potremo discuterne in seguito, ma non dipende soltanto da me. Bisogna tenere conto della volontà del club e dei tifosi. La mia decisione potrebbe essere quella di tornare a casa, in Uruguay.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.