Neymar, il PSG a oltranza: 300 milioni e cessione entro il 10 agosto

Il club francese vuole risolvere la questione entro l'inizio del campionato ma non intende fare sconti al brasiliano: una questione di principio che di fatto rischia di "imprigionare" O'Ney a Parigi.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Continua ad arricchirsi di nuovi colpi di scena la telenovela regina di questa sessione di calciomercato, quella cioè che riguarda il brasiliano Neymar: dopo aver lasciato il Barcellona nel 2017 per trasferirsi al PSG, che pagando la clausola di rescissione pari a 222 milioni di euro lo ha trasformato nel calciatore più costoso di sempre, O Ney si è pentito della scelta fatta e vorrebbe tornare indietro.

Un desiderio che fino a oggi però non ha mai portato all'inizio di una vera e propria trattativa tra i due club: il Barcellona ha già acquistato Antoine Griezmann per completare una linea offensiva da sogno con Messi e Suarez, il PSG si sente tradito e non intende facilitare in alcun modo la partenza di quello che avrebbe dovuto essere il top player capace di guidare la squadra verso i trionfi europei e che invece ha già perso fiducia nel progetto.

Nonostante sia noto che la volontà del calciatore è fondamentale in un certo tipo di trattative, sembra che il desiderio di Neymar di tornare al Barcellona possa non essere sufficiente a sbloccare una situazione dove le valutazioni sono molto differenti: i blaugrana sono disposti a riprendersi il campione brasiliano ma senza uno sforzo economico importante, semmai attraverso alcune contropartite, il PSG invece ha mostrato fino a oggi poca apertura per queste soluzioni. Anzi, nei giorni scorsi avrebbe dettato le proprie condizioni d'uscita a O Ney. Condizioni proibitive.

Neymar ai tempi dell'arrivo al PSG
Nel 2017 il PSG ha strappato Neymar al Barcellona pagando la clausola rescissoria pari a 222 milioni di euro e trasformandolo nel calciatore più costoso di sempre.

Neymar, il futuro è un rebus: il PSG vuole 300 milioni

Secondo L'Equipe, infatti, il PSG è talmente indispettito dall'atteggiamento del brasiliano da aver scelto la linea dura, a costo di andare allo scontro con un calciatore che rischia di passare la prossima stagione in tribuna. Nasser Al-Khelaifi sostiene che nessuno ha puntato una pistola alla testa di Neymar quando ha firmato il contratto e che se il giocatore partirà lo farà alle condizioni del club, e cioè entro il 10 agosto - data d'inizio della Ligue 1 - e per non meno di 300 milioni di euro.

Né 222, la cifra versata nel 2017 al Barcellona, né 180 milioni come qualcuno aveva ipotizzato nei giorni scorsi: il PSG è consapevole che vendendo Neymar anche solo a 150 milioni ammortizzerebbe la cifra spesa a suo tempo, ma per una questione di principio non intende rendere la vita facile a un calciatore che lo ha deluso profondamente. 300 milioni di euro, questa la richiesta di Al-Khelaifi che naturalmente chiude ogni trattativa sul nascere.

Per venire incontro a eventuali acquirenti il PSG è disposto al massimo a valutare un prestito con obbligo di riscatto tra un anno, un'operazione sullo stile che lo stesso PSG intavolò con il Monaco sempre nel 2017 per acquistare Kylian Mbappé. Quale sarà il futuro di Neymar? La sensazione è che alla fine la volontà del brasiliano avrà un peso notevole sulla vicenda e che i campioni di Francia, per quanto facoltosi, non possano permettersi di tenerlo un anno a libro paga senza utilizzarlo. 

Con i rapporti tra club e giocatore ai minimi storici - la pace è impensabile al momento - e la Ligue 1 ormai alle porte sembra evidente che una soluzione andrà trovata. Ma quale? Il PSG ostenta sicurezza, il Barcellona non sembra poi così interessato, il Real Madrid è al momento solo una suggestione. La possibilità che Neymar rischi di trovarsi prigioniero a Parigi non è da escludere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.