Calciomercato, Icardi apre alla Roma: l'Inter accelera per Rebic

Icardi per la prima volta apre all'ipotesi Roma che studia un'offerta comprendente il cartellino di Dzeko e contropartita economica. L'Inter intanto lavora forte su Rebic.

2 condivisioni 1 commento

di - | aggiornato

Share

Agosto alle porte e il calciomercato comincia davvero a entrare nel vivo. L'Inter, come noto, è a caccia di due punte. Conte freme, ha parlato chiaro alla società, ha chiesto Dzeko e Lukaku, ma entrambe le piste si sono rivelate piuttosto complicate. Per il belga la richiesta del Manchester United è stata un subito ostacolo difficile da superare e nelle ultime ore l'inserimento della Juventus ha ingarbugliato ancor di più la matassa. L'inserimento di Dybala nella trattativa sembra aver fatto saltare il banco e spinto l'Inter all'angolo. Per questo il club nerazzurro ha deciso di dare un'accelerata all'operazione Dzeko, registrando però ancora il muro Roma. 

Il ds Petrachi non si muove dalla richiesta di 20 milioni, mentre l'ad Marotta si è spinto a quota 15 milioni. Ma c'è una novità importante. Dalla Capitale infatti è arrivata una telefonata che ha riaperto una vecchia pista. La Roma cerca un attaccante di spessore, un uomo in grado di ridare entusiasmo a una piazza depressa dai risultati dell'ultima stagione e dagli addii di Totti e De Rossi. 

I giallorossi stanno trattando Higuain, ma per ora il Pipita resta piuttosto freddo riguardo alla possibilità di trasferirsi a Trigoria. E così ecco che Petrachi è tornato a sondare la pista Icardi. Maurito piace, è più giovane dell'ex Napoli e rappresenterebbe un investimento dal quale trarre in futuro anche una plusvalenza. La formula studiata negli uffici della Roma è chiara: offrire all'Inter il cartellino Dzeko e una contropartita economica di circa 25-30 milioni; per un totale di 45-50 milioni

Calciomercato, Rebic con la Croazia
Calciomercato, Rebic e l'Inter: ecco cosa succede

Calciomercato, Icardi apre alla Roma: Inter forte su Rebic

Per ora la distanza rimane, anche perché Marotta e Ausilio partono da una valutazione del cartellino di Icardi di 75-80 milioni. Ma è pur vero che col passare dei giorni, se non dovessero presentarsi alla porta nerazzurra altre pretendenti, ecco che la Roma potrebbe cercare di limare le distanze e cercare uno sconto. Su Icardi la Juve, che è vicina a Lukaku, pare essersi defilata, mentre il Napoli resta in una posizione d'attesa. Come riporta il giornalista di SkySport, Gianluca Di Marzio, va inoltre registrata una prima apertura di Maurito alla Roma. Un dettaglio nuovo e da non trascurare.

Intanto l'Inter continua a studiare il mercato alla ricerca di giocatori offensivi da regalare a Conte. E nelle ultime ore va registrata un'impennata delle quotazioni di Ante Rebic. Il croato piace molto per sua duttilità e anche per l'età (deve ancora compiere 26 anni), nell'ultima stagione ha siglato dieci gol in 38 presenze, giocando sia da centravanti che da attaccante esterno.

Con l'Eintracht Francoforte i contatti sono continui: i tedeschi valutano la punta non meno di 40 milioni. Una cifra importante che però l'Inter punta ad abbassare. La speranza e la volontà dei dirigenti del club milanese è quella di chiudere intorno ai 30-35 milioni, forti anche della volontà del giocatore che è quella di tornare in Serie A e vestire la maglia nerazzurra. L'accordo con Rebic non è un problema, ma resta da convincere l'Eintracht che, dopo aver perso Jovic, non vorrebbe privarsi anche dell'altro gioiello di casa. Ma di fronte a un'offerta importante e al desiderio del ragazzo di confrontarsi con una sfida nuova e affascinante ecco che il presidente Fischer potrebbe davvero dare il via libera alla cessione. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.