Fiorentina scatenata: dopo Boateng tratta Nainggolan con l'Inter

Il direttore sportivo Pradè vuole due colpi per il centrocampo, il belga rappresenta il sogno. In uscita Eysseric, Saponara, Cristoforo e Dabo, presto l'incontro con Chiesa.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Un colpo dopo l'altro. Improvvisi, convincenti, forse perfino sorprendenti. Il calciomercato della Fiorentina si è infiammato in un istante. Dopo aver chiuso con il Sassuolo l'operazione per Kevin-Prince Boateng, i viola hanno preso anche Pol Lirola dai neroverdi. In due giorni il direttore sportivo Daniele Pradè ha così immesso due titolari in rosa. E ora si prepara a un altro colpo, che lascerebbe tutti a bocca aperta.

Stando a quanto riportato da Sky Sport, infatti, l'uomo mercato della Fiorentina sarebbe intenzionato a prendere Radja Nainggolan dall'Inter. Il centrocampista belga è stato messo ai margini dal tecnico nerazzurro Antonio Conte, motivo per il quale è destinato a lasciare Milano. Per lui, negli ultimi giorni, si sono mosse Sampdoria e Cagliari (per lui quello in Sardegna sarebbe un ritorno), ma il club toscano potrebbe riuscire ad anticipare la concorrenza.

La trattativa di calciomercato non è semplice, anche perché Nainggolan ha un ingaggio da 4,5 milioni di euro a stagione (troppi per la Fiorentina), ma approfittando della volontà dell'Inter di cedere il giocatore Pradè potrebbe anche riuscire a ottenere uno sconto sul cartellino. Si cerca una formula (prestito con obbligo di riscatto?) che possa andar bene a tutti. Una soluzione però i due club la troveranno. Ai toscani non manca che convincere il giocatore.

Nainggolan è l'obiettivo principale del calciomercato della Fiorentina
La Fiorentina tenta il grande colpo di calciomercato: può arrivare Radja Nainggolan

Calciomercato, la Fiorentina pensa a Demme. E non libera Chiesa

Nei prossimi giorni, durante il ritiro di Montecatini, ci dovrebbe essere finalmente il tanto atteso incontro fra la proprietà e la famiglia Chiesa per cercare di definire il futuro del ragazzo e chiudere definitivamente il tormentone. La sensazione, comunque, è che alla fine si possa trovare un accordo per trattenere il giocatore. Intanto Joe Barone (braccio destro e uomo di fiducia del presidente Rocco Commisso) e Pradè hanno deciso di aspettare una decina di giorni prima di intavolare altre trattative in entrata: l'idea è quella di aspettare che il calciomercato della Premier League sia chiuso per poter avere maggiore libertà di manovra.

Vota anche tu!

Daniele Pradè è uno dei migliori direttori sportivi in Italia?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Il reparto che si vuole rinforzare maggiormente è il centrocampo. In tutto servono due titolari (uno dei due potrebbe appunto essere Nainggolan). Pradè ha intavolato anche la trattativa per Diego Demme, italo-tedesco in uscita dal Lipsia. Il club di Bundesliga chiede 15 milioni, la Fiorentina vuole chiudere a 10-11 magari con l’aggiunta di qualche bonus. Piace anche Valentin Rongier, regista classe ’94 del Nantes. Il ragazzo vorrebbe però andare a giocare in Premier. L'operazione è quindi fattibile solo dopo l'8 agosto, quando il calciomercato in Inghilterra chiuderà i battenti. Più difficile che si punti a Milan Badelj, che vorrebbe lasciare la Lazio ma che si è svincolato dalla Fiorentina appena un anno fa. Per quel che riguarda le uscite sono quattro, al momento, i giocatori che la società spera di sistemare: Eysseric, Saponara, Cristoforo e Dabo. Con queste cessioni poi sarebbe più semplice anche arrivare a Nainggolan. Ma Pradè lavora per gradi, un colpo dopo l'altro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.