Lukaku, fra Juventus e Inter, guida il valzer degli attaccanti

Il belga, sempre più lontano dal Manchester United, è conteso dai due club italiani. Nedved lo avvicina al bianconero: "Vogliamo rinforzarci", mentre Marotta è più prudente.

1 condivisione 1 commento

di - | aggiornato

Share

C'è un vero e proprio valzer degli attaccanti che aspetta solo il "la" per partire e poter dare il via alle danze. Il mercato del calcio in Italia non viveva da tempo una stagione così intensa e con una tale esposizione mediatica, fatta eccezione, ovviamente, per il botto singolo - e che botto - di Cristiano Ronaldo che l'anno scorso lasciò il Real Madrid e approdò alla Juventus per 117 milioni di euro.

Al centro delle trattative top c'è sempre la Juventus: se il botto dell'estate si chiama Matthijs de Ligt, i colpi Ramsey e Rabiot rappresentano un secondo piatto da leccarsi i baffi, con gli altri arrivi e il ritorno di Buffon a fare da splendido contorno. Ma Paratici e Nedved non conoscono sazietà e continuano a consultare la lista dei dolci: vogliono mettere la ciliegina sulla torta.

Le piste Chiesa e Pogba si sono raffreddate ma non sono state abbandonate, un po' come era successo a un certo punto con de Ligt e si è visto come è finita. Del resto i bianconeri hanno in casa un tesoretto tutto da spendere. Come riporta La Stampa, infatti, ieri il club ha comunicato a Paulo Dybala che è sul mercato e la sua cessione porterebbe nelle casse bianconere un bel po' di denaro fresco per gli ultimi sfizi.

Calciomercato Lukaku
Calciomercato: Lukaku è conteso fra Inter e Juventus

Calciomercato: Lukaku conteso fra Juventus e Inter

L'argentino che Sarri sembra non volere - ma in modo soft, senza comunicati ufficiali, e qui qualcuno dovrebbe prendere appunti - pare puntare i piedi, ma la Juventus sta cercando di piazzarlo al Manchester United, dopo essersi inserita nell'estenuante trattativa fra i Red Devils e l'Inter per Romelu Lukaku. Ai bianconeri il belga piace e ai Red Devils piace l'argentino: si lavora dunque sullo scambio con la Juventus che, valutando Dybala 100 milioni, potrebbe persino portare a casa una quindicina di milioni. Prendere un rinforzo come Lukaku, liberarsi di un'eccedenza - se così si può chiamare la Joya - incassare qualche milione e fare un dispettuccio all'Inter sarebbe davvero un colpo gobbo. Nedved, intercettato ieri alla presentazione del calendario della Serie A non conferma ma non smentisce:

Lukaku? Noi ci sentiamo forti ed è normale quando vinci otto scudetti consecutivi. Cerchiamo comunque di rinforzare ancora la squadra, ma non entrerei nel dettaglio. Riceviamo proposte, abbiamo delle offerte, delle chiacchierate e poi decideremo. Stiamo lavorando.

Nedved Juventus
Nedved: "Vogliamo sempre rinforzarci"

Dall'altra parte c'è il calciomercato nerazzurro che, partito bene - Sensi e Barella hanno già dato ottimi segnali - ora sembra attraversare una fase di stallo. Aver dichiarato urbi et orbi che Icardi e Nainggolan non avrebbero fatto parte del progetto non ha portato fortuna allo staff nerazzurro. I possibili acquirenti si sono seduti sulla riva del fiume e gioco forza il prezzo dei due "emarginati" è crollato. Conte aveva chiesto chiaramente Dzeko e Lukaku: il bosniaco pareva vicinissimo ma la Roma sta facendo penare e il Manchester United non si muove dalla sua valutazione di 82-83 milioni. Marotta ieri non si è sbilanciato:

Abbiamo fatto un’offerta che riteniamo congrua (70 milioni di euro più bonus, secondo Sky) e importante, che rispetta il valore del giocatore. In alcuni casi, come per Lukaku, le richieste sono elevate. Per il momento non abbiamo chiuso e non mi sbilancio sul futuro.

Marotta Inter
Marotta non si sbilancia

L'attesa è per chi fa la prima mossa: per arrivare al belga Marotta e Ausilio devono vendere, ma chi potrebbe comprare (il Napoli per Icardi?) ha tutto l'interesse a tirare in lungo e il rischio del sorpasso bianconero è concreto. Nel caso, l'Inter potrebbe virare su Cavani, ma anche il PSG è un osso duro. L'impressione, comunque, è che nel giro di qualche giorno il meccanismo si sbloccherà e qualcuno darà il via al valzer degli attaccanti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.