Il calendario della Lazio: l'avvio è in salita e il derby è già storia

L'avvio dei biancocelesti non è semplice: la banda Inzaghi incontrerà cinque big nelle prime undici giornate. Il derby è già alla seconda. Si chiude contro il Napoli.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Lazio riparte nel segno della continuità, nel nome di Simone Inzaghi che ha scelto di proseguire in biancoceleste nonostante le offerte di altri club. Ha prevalso l'amore per dei colori sposati 20 anni fa, ma soprattutto la voglia di ripartire dopo il secondo trofeo vinto in tre anni di gestione tecnica. Il sogno si chiama Champions League. Un traguardo sfiorato quattordici mesi fa e sfumato in una notte di maggio. 

La Lazio ha pagato quella notte, l'entusiasmo un anno fa non c'era, il clima ad Auronzo di Cadore non era quello che si respirava in questi giorni. Troppo forte l'amarezza per un sogno sfumato, un sogno costruito nel tempo, nei gol, nelle giocate di Milinkovic e Luis Alberto. 

E proprio loro due, il Sergente e il Mago, sono stati i giocatori ad aver accusato di più il contraccolpo. Oggi però la sensazione è che la Lazio sia ripartita da zero, che si sia lasciata alle spalle quanto successo in questi 24 mesi intensi, pieni di emozioni contrastanti. La Lazio c'è, si candida a un ruolo da protagonista. Il mercato ha portato quattro giocatori, il giovanissimo Adekanye, ma soprattutto Jony, Vavro e quel Manuel Lazzari che ha già impressionato tutti in ritiro. La Lazio riparte con vista Champions. 

Lazio, Lazzari corre in ritiro
Lazio, il calendario della squadra

Il calendario della Lazio: subito derby, l'avvio non è facile

Riparte da Genova, perché alla prima c'è la Sampdoria a Marassi. Impegno non semplice. Inzaghi si troverà di fronte Di Francesco a cui, cinque mesi fa, diede una mazzata decisiva per l'esonero dalla panchina della Roma vincendo il derby 3-0. L'avvio è scoppiettante, regala una sorpresa, perché alla seconda giornata ecco il derby. Sarà la stracittadina più precoce della storia, perché il record risaliva al 1946 quando Roma e Lazio si affrontarono alla terza giornata. Dopo la prima sosta per la nazionale, ecco la Spal in trasferta e un ricordo amaro perché proprio a Ferrara, pochi mesi fa, la Lazio inciampò e compromise la sua rincorsa Champions. 

Il ritorno tra le mura amiche è segnato dalla gara contro il Parma, poi nuovo incontro complicato contro l'Inter di Conte a San Siro. Due rossoblu si susseguono tra fine settembre e inizio ottobre: prima c'è il Genoa a far visita alla Lazio, poi invece trasferta a Bologna. Poi ad aspettare Immobile e compagni c'è un poker niente male. Già perché prima all'Olimpico arriva l'Atalanta, poi trasferta a Firenze e Torino in casa, prima di un'altra trasferta a San Siro stavolta contro il Milan. Un pacchetto di partite che, soprattutto al ritorno, può diventare importante nella rincorsa agli obiettivi biancocelesti. Lecce, Sassuolo (fuori) e Udinese rappresentano un momento di quiete apparente, prima di un altro picco importante rappresentato dalla sfida contro la Juventus dell'otto dicembre. Sempre all'Olimpico. Così all'andata la Lazio giocherà due volte consecutive in casa, mentre nel girone di ritorno invece saranno due le trasferte ravvicinate contro Udinese e Juve.

Il rush finale si apre contro il Cagliari fuori, poi Verona in casa e Brescia al Rigamonti prima del big match contro il Napoli che chiude il calendario. Il calendario della Lazio è più omogeneo rispetto a quello della passata stagione. L'avvio non è dei più semplici. Anzi. Basti pensare che nelle prime undici giornate i capitolini incroceranno cinque delle prime sette classificate nel passato campionato. Sarà importante quindi per la squadra di Inzaghi cercare di non perdere terreno nella prima fase, per approcciare al meglio a una seconda parte più equilibrata, dove spiccano gli impegni contro Juventus alla quartultima e Napoli all'ultima giornata. Impegni che potrebbero essere molto complicati se queste due squadre dovessero arrivare nel finale di campionato con ancora obiettivi in ballo. La Lazio sogna la Champions, spera di farcela, il calendario sarà alleato nella missione biancoceleste?

Tutti gli impegni della Lazio

  1. Sampdoria-Lazio
  2. Lazio-Roma
  3. Spal-Lazio
  4. Lazio-Parma
  5. Inter-Lazio
  6. Lazio-Genoa
  7. Bologna-Lazio
  8. Lazio-Atalanta
  9. Fiorentina-Lazio
  10. Lazio-Torino
  11. Milan-Lazio 
  12. Lazio-Lecce
  13. Sassuolo-Lazio
  14. Lazio-Udinese
  15. Lazio-Juventus
  16. Cagliari-Lazio
  17. Lazio-H.Verona
  18. Brescia-Lazio
  19. Lazio-Napoli

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.