Leclerc: "Sogno il titolo in Ferrari. Bella rivalità con Verstappen"

Leclerc punta a vincere la prima gara e anche il titolo con la Ferrari in futuro. Sa che potrebbe avere un grande rivale come Verstappen a contrastarlo.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Charles Leclerc presente e futuro della Formula 1, non c'è dubbio. Il giovane pilota monegasco ha un talento enorme e al secondo anno nel campionato sta dimostrando che la Ferrari ha fatto bene a puntare su di lui.

La presenza di un compagno come il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel non lo ha messo in difficoltà. Anzi, lo ha stimolato a tirare fuori il proprio meglio e in più occasioni abbiamo visto il 21enne nato a Montecarlo essere maggiormente veloce del tedesco. Tra i due solamente 3 punti di distanza nella classifica piloti, decisamente pochi visto che Vettel con la sua esperienza avrebbe dovuto essere più avanti.

Leclerc viene indicato da tempo come un predestinato, un sicuro futuro campione della Formula 1. In pista sta facendo vedere che gli elogi nei suoi confronti non sono campati per aria, ci sono le premesse per vederlo al top del campionato appena guiderà una monoposto che possa consentirgli di stare costantemente nelle prime posizioni a giocarsi le vittorie. In questa stagione la Ferrari si è rivelata vincente in pochissime piste, ma a Maranello si lavora intensamente per consentire ai propri driver di vincere.

Charles Leclerc Ferrari Formula 1
Charles Leclerc sogna la prima vittoria in Formula 1 e il titolo mondiale

Formula 1, il sogno iridato di Leclerc con la Ferrari

Il pilota monegasco ha sfiorato per due volte la vittoria nel 2019: la prima in Bahrain, quando stava dominando e un problema al motore gli ha negato la gioia del successo a 10 giri dalla fine; la seconda in Austria, quando al terzultimo giro è stato superato e beffato da un Verstappen che montava gomme più nuove delle sue e non c'è stato modo di reagire. Leclerc continua ad inseguire l'obiettivo del primo trionfo di gara in Formula 1, un piccolo passo dei tanti che dovrà compiere per diventare poi campione in futuro.

Spero che la prima vittoria arrivi molto presto - ha ammesso in un'intervista concessa alla BBC - e che ne arrivino molte altre dopo. Cercherò di cogliere l'occasione tutte le volte che ne avrò una. Il mio sogno fin da bambino è quello di diventare campione del mondo, adesso sono in un team col quale penso di poterlo trasformare in realtà in futuro. Dobbiamo continuare a lavorare e speriamo che tutto ciò accada un giorno.

Certamente Charles si è approcciato a questa stagione con minori pressioni rispetto a Vettel, che è al quinto anno in Ferrari e pertanto era normale immaginarlo in lotta per il titolo. Tuttavia, il tedesco non può contrastare la supremazia della Mercedes e ciò ha generato in lui della frustrazione che ha influenzato alcune sue prestazioni. Leclerc mentalmente è più libero, è al secondo anno di F1 e ha responsabilità inferiori. Non è un vantaggio da poco, seppur non sia comunque semplice correre per la scuderia di Maranello facendo vedere subito di meritarsi quel sedile.

Charles Leclerc e Max Verstappen durante la gara Formula 1 a Silverstone
Leclerc e Verstappen a Silverstone sono finiti ruota a ruota pure in pit-lane dopo la sosta.

F1, Charles e la rivalità con Verstappen

Tra Austria e Gran Bretagna abbiamo visto dei duelli accesi tra Leclerc e Verstappen, due piloti che si conoscono fin da ragazzini perché battagliavano coi kart. La rivalità tra loro non è recente, affonda le radici nel passato e può riproporre lotte che potranno scrivere pagine storiche della Formula 1.

Spero che la nostra possa essere una bella rivalità per la F1 - spiega -. Abbiamo avuto un po' di duelli coi kart e non sempre sono finiti bene. Non vedo l'ora di battagliare ancora con lui, abbiamo fatto la maggior parte della nostra carriera assieme ed è bello essersi ritrovati in Formula 1. Ovviamente quando sei in pista provi a non pensare a chi c'è nell'altra auto, però con l'esperienza capisci che con certi avversari devi battagliare diversamente e devi anticipare le loro mosse. Comunque sarò aggressivo sempre, sia con lui che con altri.

Verstappen e Leclerc sono due che non si tirano mai indietro quando ci sono da fare dei ruota a ruota. La battaglia li esalta e sanno dare spettacolo con il loro stile di guida. I tifosi di questo sport devono augurarsi di vederli sempre su monoposto di livello simile in futuro, perché possono nascere duelli epici. Già in questa stagione abbiamo avuto alcuni assaggi interessanti di ciò che potrebbe avvenire anche più avanti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.