Bale, il futuro è allo Jiangsu Suning: ingaggio da 22 milioni all'anno

Per Marca siamo ormai ai dettagli: il gallese sarà la nuova stella dello Jiangsu Suning e della Chinese Super League e guadagnerà quasi due milioni al mese per tre anni.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Uno dei nomi più chiacchierati di questa sessione di calciomercato sembra aver finalmente deciso il proprio futuro: Gareth Bale è ormai a un passo dall'accordo che lo vedrà trasferirsi dal Real Madrid allo Jiangsu Suning, dalla Liga alla Chinese Super League, torneo di cui diventerà la strapagata attrazione principale.

Per il noto quotidiano spagnolo Marca l'operazione è davvero ai dettagli e l'annuncio dell'ufficialità potrebbe arrivare entro il fine settimana, forse già domani: preso atto dell'ostilità di Zinedine Zidane, che proprio non lo vede né ha preso in considerazione l'ipotesi di rilanciarlo persino dopo il grave infortunio di Asensio, Gareth Bale si è infine deciso a lasciare Madrid chiudendo un'esperienza durata 6 anni e che lo ha visto vincere 13 trofei.

A convincerlo il ricchissimo contratto offerto dallo Jiangsu Suning, club di proprietà della famiglia Zhang: un triennale da 22 milioni di euro netti a stagione, cifre da capogiro che insieme alla frattura insanabile creatasi con Zidane e alla mancanza di vere alternative ha convinto il gallese. Trent'anni compiuti lo scorso 16 luglio, Gareth Bale chiuderà in Cina una carriera di tutto rispetto ma che per molti lo ha visto un talento incompiuto.

Gareth Bale festeggia un gol al Liverpool, finale di Champions League 2018
La serata migliore della carriera di Gareh Bale è senza dubbio la finale di Champions League contro il Liverpool nel 2018: subentrato dalla panchina, realizzò due reti decisive.

Bale a un passo dalla Cina: guadagnerà 22 milioni di euro a stagione

Eppure a giudicare dal palmares ci sarebbe poco da lamentarsi: non solo Bale ha vinto con il Real Madrid 4 Champions League e 4 Mondiali per club, ma in numerose occasioni si è rivelato decisivo. Acquistato dalle merengues nel 2013 per l'allora sbalorditiva cifra di 100 milioni di euro, considerato da molti il calciatore del futuro per la capacità di unire straordinarie qualità atletiche a capacità tecniche di tutto rispetto, il gallese ha segnato 102 gol in 231 partite con le merengues.

In aperto contrasto con Zidane, la sua permanenza a Madrid nell'estate del 2018 significò l'addio del tecnico francese, tornato poi a marzo dopo il fallimento dei suoi successori - Lopetegui e Solari - e dello stesso Gareth Bale, incapace di prendersi la squadra sulle spalle dopo la partenza di Cristiano Ronaldo come sperato dal presidente Florentino Perez. Il quale, richiamando Zizou, ha di fatto messo la parola fine all'esperienza spagnola del gallese.

Dopo aver visto defilarsi i vari club che lo avevano avvicinato, deciso a non guadagnare un euro in meno dei 17 milioni che per contratto avrebbe ricevuto fino al 2022, Bale aveva affermato di non volersi muovere da Madrid: a convincerlo un'offerta clamorosa, che in Spagna e in Cina qualcuno ha definito addirittura "ridicola" e che trasformerà il gallese, un tempo il calciatore più costoso al mondo, da esubero del Real a stella più luminosa della Chinese Super League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.