Tour de France, vince Quintana dopo il Galibier: Alaphilippe ancora in giallo

Nairo vince la prima tappa alpina, ma è dietro lo spettacolo. Bernal attacca, il compagno di squadra Thomas no: team Ineos nel caos. E la maglia gialla sorride...

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Fa festa Nairo Quintana al Tour de France. Ad un anno preciso dalla sua ultima vittoria alla Grand Boucle, il colombiano si aggiudica la prima frazione sulle Alpi. Grande azione sul Galibier, fa il vuoto sugli altri compagni di fuga e in discesa nessuno lo riprende più. Romain Bardet secondo, terzo Lutsenko.

Resta in maglia giallo Alaphilippe. Il francese tiene duro anche sulle Alpi: Bernal attacca, Thomas anche, lui perde qualcosa in salita e rientra in discesa. Il coraggio non gli manca, contro tutti i pronostici è ancora in giallo a pochi giorni dall'arrivo di Parigi. Ma non è ancora finita.

E in casa Ineos dovranno fare i conti con un Geraint Thomas che perde la seconda piazza, ma anche con Egan Bernal. Chi è il capitano dell'ex Sky?  Il giovane colombiano va all'attacco e recupera una trentina di secondi e si prende il secondo posto. Le ultime due tappe alpine risolveranno l'enigma. E Alaphilippe se la ride, perché queste schermaglie tra i due compagni di squadra giocano tutte a suo favore.

Tour de France, Alaphilippe ancora in giallo dopo il Galibier
Tour de France, Alaphilippe ancora in giallo: superato anche il Galibier

Tour de France, le Alpi e il mostro Galibier

Una tappa difficile con tanta salita: Col de Vars, Col d’Izoard, Col du Galibier. La fuga va, c’è anche Damiano Caruso attivissimo. Ma l’italiano, per sfortuna sua, ha la compagnia di Nairo Quintana. Il colombiano, fin qui sempre all’ombra, è scatenato. Attacca sull’ultima salita, va su fortissimo. E dietro? Il gruppo maglia gialla è fatto di pochi corridori. Alaphilippe è lì, una statua. Lascia fare davanti, Nairo è fuori classifica, lui si gioca tutto senza compagni di squadra. Quintana scollina con circa 6’ dai big e più di 1’ da Bardet. Finalmente qualcuno si muove dietro e quel qualcuno porta il nome di Bernal. Mette il motore, va su forte negli ultimi chilometri del Galibier, quelli più duri. Stacca tutti e si lancia in discesa. Alaphilippe perde terreno da Thomas, che prima va all’attacco (strano, con Bernal compagno di squadra davanti), poi rallenta. Il francese dà tutto in discesa, 19 chilometri sino al traguardo di Valloire.

Classifica ridisegnata 

Alaphilippe non ci sta: dopo aver ripreso il gruppetto Thomas, rilancia in discesa: è il suo terreno e li mette tutti in fila. Davanti Quintana va spedito verso la vittoria di tappa, Bardet, anche lui un ottimo discesista, non può compiere il miracolo. Vince Nairo, fa festa la Colombia in Francia. Anche Bernal guadagna sul compagno Thomas e la maglia gialla. Questione di capitani. Bravo un grande Caruso: in fuga dal 50esimo chilometro, arriva quinto. La classifica generale vede ancora Alaphilippe in giallo, poi Bernal a 1'30 e Thomas 1'35''. Il podio è tutto nuovo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.