Conte: "Inizia a vedersi un'identità di squadra, siamo migliorati"

Il tecnico nerazzurro si è detto soddisfatto dei miglioramenti visti con la Juventus: "L'importante è che l'intensità entri nella testa dei calciatori, ma non accontentiamoci".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Da "a seconda dell'andamento del mercato possono cambiare le aspettative" a "ci sono stati dei miglioramenti rispetto alla partita di Singapore, sotto tanti punti di vista" il passo non è necessariamente tanto breve. Anzi, conoscendo chi ha pronunciato le due frasi, si tratta di una vera e propria inversione a U. Come quella che ha mostrato di essere in grado di compiere l'Inter.

È un Antonio Conte molto più sereno rispetto agli ultimi tempi quello che si presenta alla conferenza stampa dopo il match di International Champions Cup appena terminato dalla sua Inter contro la Juventus. Non era il risultato a contare più di tanto - anche se è meglio non dirglielo - quanto l'atteggiamento in campo, la voglia e il livello raggiunto nella assimilazione dei suoi schemi.

Il risultato in se stesso parla di un tempo a testa di supremazia: l'Inter ha fatto vedere le cose migliori nella prima frazione, mentre la Juventus è cresciuta alla distanza e il risultato finale di 1-1 ha rispecchiato sostanzialmente in modo fedele l'andamento generale del match. Che poi ai rigori abbia prevalso la Juventus è soltanto una questione statistica o forse ancor più di puntiglio.

Inter Conte e Sarri
Inter: il saluto dei tecnici a fine match

Inter: Conte soddisfatto dei miglioramenti

Questione di puntiglio per tutti tranne che proprio per lui. Conte, infatti, non ci sta a far passare il risultato in secondo piano: è il suo modo per tenere alta l'asticella e non far calare la tensione. Bastone e carota, insomma, come è del resto nel suo personaggio:

Perdere ci deve portare sempre a rosicare, anche se ai rigori e in una partita amichevole. Se abbiamo questo sentimento, sia i calciatori che lo staff tecnico e tutti i dirigenti, significa che stiamo costruendo qualcosa di importante.

Inter Conte
Conte ha visto molti miglioramenti nella sua Inter

Dopo un paio di conferenze stampa che avevano quasi fatto tremare i tifosi, Conte riesce finalmente quasi a sorridere e si vede che non si sta sforzando: questa Inter, almeno quella del primo tempo, gli è piaciuta e magari gli sarebbe piaciuta un po' di più pure quella del secondo se qualche giocatore, apparso stremato dopo 50-60 minuti di gioco, fosse stato sostituito anche prima. Prevale, comunque, la positività:

Ci sono stati dei miglioramenti rispetto alla partita di Singapore, sotto tanti punti di vista. Siamo migliorati, l'importante è che l'intensità entri nella testa dei calciatori: pressare alto e, una volta conquistata la palla, saperla gestire.

Vedere l'Inter aggredire gli avversari, e che avversari, nella loro metà campo non è cosa molto comune - col Manchester United si era visto solo qualche abbozzo di pressing presto "rientrato" - e l'ex ct della Nazionale è visibilmente sollevato, dà atto ai suoi del salto di qualità ma predica lavoro e concentrazione:

Ho un gruppo di calciatori che mi sta dando la massima disponibilità e di questo sono molto contento. Inizia a intravedersi un'identità, un modo di stare in campo che vogliamo portare avanti. Però, come dico sempre: testa bassa e pedalare, sapendo che c'è tanto lavoro da fare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.