Media cinesi contro il Manchester City: "Sono irrispettosi e arroganti"

Dure critiche da parte dei mezzi di comunicazione della Cina nei confronti dell'atteggiamento mostrato dai Citizens verso i tifosi locali.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

"Irrispettosi e arroganti". Questo il modo in cui i media cinesi hanno etichettato il Manchester City nel corso del suo recente tour in Asia per disputare l'Asia Trophy. Parole scritte dalla principale agenzia di stampa statale Xinhua Agency, che hanno suscitato una vera e propria tempesta diplomatica nei confronti della spedizione dei Citizens, accusata di essersi recata in Cina esclusivamente per i soldi.

Nell'articolo in questione viene tracciato un bilancio della tournée della squadra di Pep Guardiola, messa a confronto con le altre 3 inglesi che hanno partecipato al torneo, cioè Wolverhampton, West Ham e Newcastle.

Non proprio il miglior modo per celebrare un accordo nato nel dicembre 2015, quando lo sceicco Mansour aveva venduto al fondo Chinese Media Capital il 13% del club per 265 milioni di sterline, a seguito della visita del presidente cinese Xi Jinping all'Ethiad Campus. Per il Manchester City, insomma, quello cinese è un mercato commerciale con un enorme potenziale, ecco perché l'attacco ricevuto dalla Xinhua Agency rischia di portare a pesanti contraccolpi in termini di pubbliche relazioni.

Manchester City, Pep Guardiola in panchina per l'Asia Trophy
Asia Trophy, Pep Guardiola sulla panchina del Manchester City

Cinesi accusano il Manchester City di arroganza e mancanza di rispetto

Va detto, in ogni caso, che l'ultimo viaggio in Cina non sia stato proprio piacevole per la spedizione dei Citizens: il volo privato che ha portato la squadra a Shanghai è stato infatti cancellato per ben due volte e l'arrivo è così slittato di ben 48 ore, dopo aver preso due voli commerciali.

Forse è anche per queste condizioni non proprio ottimali che Guardiola si è rifiutato di parlare con i tifosi dopo la vittoria sul West Ham a Nanjing mercoledì scorso, un episodio sottolineato a più riprese dall'articolo in questione:

Fosse stato solo questo, sarebbe stato anche giustificabile come un episodio singolo, dovuto al jet lag o a un programma fitto d'impegni. Ma sfortunatamente per i fan cinesi e per i media locali, si è rivelato essere solo uno dei molti esempi di mancanza di rispetto mostrati dal Manchester City a chi li ha ospitati durante il loro tour in Cina.

Asia Trophy, i tifosi cinesi del Manchester City
Manchester City, i tifosi cinesi all'Asia Trophy

"Pensavano di essere l'attrazione principale, ma sbagliavano"

E la critica non è certo finita qui, perché l'agenzia statale cinese ha paragonato l'atteggiamento del City con quello delle altre squadre di Premier League presenti:

Mentre gli altri club erano qui a caccia di affetto e seguito tra la gente del posto, estrarre denaro dalle tasche dei fan è sembrato essere l'unico obiettivo costante per Manchester City qui in Cina.

La conclusione, infine, è durissima:

Un atteggiamento arrogante e la convinzione che fossero l'attrazione principale per il trofeo della Premier League in Asia, oltre a essere sbagliata, si trovava in diretto contrasto con gli altri club. Quelli che oggi lasciano la Cina con tanto rispetto e nuovi fan. Il Manchester City invece se ne va con nessuno dei due.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.