De Ligt: "Dissero che un club non mi prese perché mio padre è grasso"

L'olandese commenta le tantissime indiscrezioni su di lui in questi anni: "Secondo le voci, io sarei dovuto diventare grasso come mio padre".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

De Ligt è stato sicuramente uno dei protagonisti di questa sessione di calciomercato ma come detto dallo stesso difensore olandese in un'intervista a Voetbal International, spesso le voci dei giornali diventano insostenibili anche per i giocatori.

Uscivano notizie assurde nuove ogni giorno: una volta il Mirror disse che il Manchester United non mi prese perché mio padre è troppo grasso e io sarei diventato come lui. È ridicolo.

Anche dopo il suo trasferimento alla Juventus, De Ligt ha ricevuto diverse critiche ma come ribadito già diverse volte dal suo arrivo ufficiale in bianconero, questi attacchi sulla sua decisione non lo turbano minimamente.

Non ho rifiutato il PSG per soldi, il denaro non è importante per me. Troppe cose sono state dette superficialmente su di me. Raiola? Ha molta esperienza, non mi interessa ciò che dicono gli altri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.