Milan, via all'autofinanziamento: ceduto André Silva si punta a Correa

I rossoneri devono vendere per finanziare gli acquisti: quasi fatta per il portoghese, Cutrone potrebbe andare al Wolverhampton. L'obiettivo è l'esterno dell'Atletico Madrid.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Milan ha scelto: la sinergia è con un uomo che conta, eccome. Nel carnet di Jorge Mendes ci sono Cristiano Ronaldo, José Mourinho, James Rodriguez e molti altri, ma lui non è solo l'agente delle star, lui è una delle due o tre figure che hanno in mano il mercato. Quando si muove lui si può stare sicuri che qualcosa di importante succede.

Jorge è un businessman del calcio, un consulente - costo zero è parola che il suo vocabolario non contempla, ovviamente - in grado di soddisfare tutte le esigenze, la sua GestiFute è una potenza planetaria. In passato aveva lavorato anche per i cugini dell'Inter, con risultati alterni. Sì, perché spesso con lui compri un pacchetto: Vuoi Mourinho? Eccotelo, però in allegato ti prendi anche Quaresma, quello se lo ricordano tutti, e pure il dimenticatissimo Maniche.

Ora Mendes ha stretto un patto col Milan, nulla di vincolante, per carità: però Maldini e Boban, con i polsi legati dal FPF avevano bisogno di una mano da un uomo esperto, meglio sarebbe parlare di struttura, uno che potesse guidarli a muoversi sul calciomercato, aiutandoli a trovare la formula più adatta per l'unica via praticabile, l'autofinanziamento.

Calciomercato Milan Jorge Mendes
Calciomercato Milan: il club ha un asse privilegiato con Jorge Mendes

Calciomercato Milan: ceduto André Silva si punta a Correa

Per rinforzare i settori più deboli, infatti, i rossoneri devono fare conto esclusivamente sulle proprie forze: cedere per comprare, in parole povere. Sembra facile, ma vendere bene non è scontato e comprare con competenza e oculatezza ancor meno. Quale via migliore di un uomo che del mercato conosce ogni angolo recondito e ogni rumor più segreto?

Cutrone Milan
Cutrone potrebbe andare al Wolverhampton

Grazie a Mendes, infatti, il Milan ha già praticamente piazzato André Silva al Monaco per una cifra intorno ai 30 milioni - e dici poco, considerando anche la plusvalenza intorno ai 10 milioni - e sta entrando nell'ordine di idee di rinunciare a Patrick Cutrone, al quale il "mago" portoghese sembra aver trovato collocazione al Wolverhampton. La cifra per l'attaccante azzurro non dovrebbe essere troppo lontana da quella per Silva e consentirebbe al club di accumulare il tesoretto giusto per andare all'attacco dell'obiettivo della dirigenza, quell'Angel Correa che l'Atletico Madrid valuta 50 milioni di euro.

Angel Correa
Correa e Godin: aria di derby?

Una cifra che il Milan ritiene eccessiva e, come rivela La Gazzetta dello Sport, vorrebbe smussare ma Cerezo, si sa, è osso duro, quindi meglio prepararsi per tempo e mettersi nelle condizioni migliori. Del resto André Silva non era nel progetto della società e l'eventuale sacrificio di Cutrone permetterebbe di tenere Suso, che potrebbe alternarsi con Paquetà nel 4-3-1-2 di Giampaolo e piazzare Correa, più adatto dell'azzurro, al fianco di Piatek in attacco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.