De Laurentiis: "James solo in prestito. Potrebbe arrivare Pepé"

Il presidente del Napoli vuole il colombiano, ma solo in prestito: "Non capisco perché al Bayern sì e a noi noi":

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Mai come in questi giorni, per i tifosi partenopei è attesissimo il punto sul calciomercato giornaliero del Napoli che sta dando con grande regolarità il presidente Aurelio De Laurentiis. La situazione legata a James Rodriguez tiene il popolo azzurro sulle spine, l'ingresso dell'Atletico Madrid nella corsa per il colombiano sta complicando di molto i piani del club.

In particolar modo perché questa concorrenza mette il Real Madrid nelle condizioni di non doversi "piegare" alla formula del prestito, ma di poter restare fermo sulla sua posizione del trasferimento a titolo definitivo. Una posizione incompatibile però con quella del Napoli, come spiegato dal ritiro di Dimaro dal presidente De Laurentiis:

Quello che non capisco è perché al Bayern Monaco, che fattura tre volte quello che fattura il Napoli, James Rodriguez lo si debba dare in prestito, mentre a noi si chiedono 42 milioni. Se James si potesse avere in prestito, nessuno direbbe di no, perché mi consentirebbe di poter prendere qualcun altro. Se invece devo scegliere tra lui, perché mi si chiedono 42 milioni da una parte, ed un altro che mi costa di più, devo allora pensare ad un altro che magari è anche più giovane. Devo pensare al futuro.

Parole che cambiano completamente la percezione di un potenziale trasferimento di calciomercato che fino a poco tempo fa sembrava quasi scontato.

Si complica la trattativa di calciomercato del Napoli per James Rodriguez
Napoli, si complicata la trattativa di calciomercato per James Rodriguez

Calciomercato Napoli, De Laurentiis spiega situazione James

Adesso la situazione è totalmente diversa e De Laurentiis ha lasciato intendere di essere pronto a desistere per trovare un'alternativa:

Non c'è dubbio sul fatto che James Rodriguez sia un bravissimo calciatore, ma se ti vai a studiare tutto quello che ha fatto, è qualcuno che non hai realizzato. Nel nostro passato, quando portai Cavani al Napoli, mi dissero che era una seconda punta, lo abbiamo messo come prima punta ed ha fatto più di 30 gol, poi ha fatto la storia del Napoli e del Psg. Quando abbiamo preso Higuain,molto spesso non giocava nel Real, poi è arrivato da noi ed ha superato anche lui i 30 gol. Quando poi abbiamo preso il nostro Milik si è infortunato una volta, poi due. E cosi, di necessità virtù, abbiamo preso uno che faceva la seconda punta come Mertens e ha fatto il record dei gol anche lui. Adesso mi aspetto di più dal nostro vero attaccante, che non ha avuto ancora la possibilità di trovare quella forma perfetta. Ha fatto 20 gol. E quanti pali abbiamo preso? Il Napoli è stata una delle squadre che ha tirato di più in Europa.

Insomma, il Napoli tiene alte le antenne sul calciomercato. E il presidente non nasconde che alla fine possa arrivare un nome a sorpresa:

Potrebbe essere anche Pepé o qualcun altro. Lozano? Beh, lui è diverso da Pepé.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.