Spinazzola: "La Roma una grande squadra. Fonseca ricorda Gasperini"

Le parole rilasciate in conferenza stampa dell'esterno italiano.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ecco Leonardo Spinazzola. L'esterno della Roma si presenta in conferenza stampa e racconta i primi giorni da giocatore giallorosso:

È stata una buona settimana di lavoro. Il mister ci ha detto subito cosa vuole e come vorrebbe giocassimo. A me piace tantissimo, è un gioco bello da vedere e mi ricorda quello di Gasperini. Allegri invece è un grande gestore. In questa settimana ci saranno due amichevoli e metteremo in pratica quello che abbiamo provato

Sulla concezione che aveva della Roma: 

La Roma è sempre stata una grande società, dove sono passati grandissimi giocatori. L'ho sempre vista come una squadra allestita per fare qualcosa di importante. Giocare all’Olimpico è sempre stupendo, per il calore dei tifosi e per quello che rappresenta

Sul suo ruolo:

Io ho sempre detto che a sinistra mi trovo meglio, se ci sarà la necessità posso giocare anche a destra

Sulla Juventus:

Non sento uno spirito di rivalsa verso la Juventus. Per noi questo è un lavoro e le società fanno delle scelte. Quando mi è stato proposto di andare alla Roma da protagonista o fare il secondo a un altro, non ho avuto dubbi e sono venuto qui

Sulle differenze tra la Roma e la Juventus:

Da quando sono arrivato nella Capitale non ho visto differenze tra la Roma e la Juventus nell'organizzazione. L’unica cosa è che hanno rotto la macchina e rubato lo zaino"

Dopo questa risposta è intervenuto il ds Petrachi:

Si deve svegliare, non può lasciarlo in bella vista sul sedile, non ha ancora capito come funziona qui...

Parola di nuovo a Spinazzola che ha parlato del possibile arrivo di Higuain: 

Non posso parlare di altri giocatori, posso solo dire che si sta bene alla Roma, è una grande società. Per me è un sogno, sono in una grande squadra. E poi per noi italiani ci sono gli Europei e questa è anche una vetrina importante. Il direttore sportivo mi ha detto che la Roma avrà più giovani e più italiani, questa è una cosa importante. Vincere è difficile ovunque, perché ci sono molte squadre attrezzate. Partiamo tutti da zero e il campo ci dirà dove finiremo

Infine su Totti e De Rossi:

Conosco Daniele come compagno di Nazionale. Sono due grandi calciatori. Altro non posso dire non conoscendo le dinamiche. Sono contento del ritorno di Buffon alla Juventus perché è una persona eccezionale

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.