SBK, a Laguna Seca Davies si sblocca e torna a fare il bomber

Prima vittoria stagionale per Chaz con la Ducati Panigale V4 R, battuti Rea e Razgatlioglu. Johnny lascia gli Stati Uniti con 81 punti di vantaggio su Bautista, che ha vissuto un weekend da incubo.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Per Jonathan Rea, la strada che porta al quinto titolo consecutivo in SBK è spianata. L'ennesimo errore, con relativo zero, rimediato da Alvaro Bautista a Laguna Seca ha estromesso lo spagnolo dalla corsa alla vittoria finale. Mentre "Bau Bau" rotolava nella sabbia americana, il Cannibale volava verso il successo della Tissot Superpole Race, accorciata dopo l'interruzione da bandiera rossa. La Kawasaki numero 1 ha tagliato il traguardo prima della Ducati di Davies, terzo è arrivato Sykes sulla BMW.

Leggermente acciaccato, Alvaro si è schierato regolarmente sullo schieramento di partenza del pomeriggio. Il peggio stava arrivando per il numero 19, ritiratosi dopo pochi passaggi. Improvvisamente, lo spagnolo ha rallentato mentre navigava a centro gruppo, per poi rientrare nel box Aruba. Con quel ritiro, Rea ha avuto un ulteriore aiuto alla sua classifica mondiale, avendo il nordirlandese accumulato un importante vantaggio di punti iridati.

Le quotazioni di Bautista sono crollate, quelle del compagno di squadra Davies stanno salendo. Chaz ha guidato anche meglio di ieri, riuscendo a vincere la prima gara stagionale con la Panigale V4 R. Il gallese ha modificato un po' il suo stile di guida, addolcendolo. La grinta ed il controllo della moto sono gli stessi degli anni scorsi, nei quali il numero 7 infastidiva spesso Johnny. Come negli USA, terra buona per il ducatista, ritornato sul tetto della SBK.

Rea è ancora il leader della SBK 2019Pirelli Official
Decimo weekend SBK stagionale dominato da Johnny Rea in California, con due vittorie in tre gare

SBK degli Stati Uniti: Bautista scende, Davies sale, Rea resta leader del mondiale

Sembrava incredibile solo pensarlo poche settimane fa, invece è tutto vero. Alvaro è letteralmente sprofondato. Il rookie spagnolo era arrivato a godere di un vantaggio di 61 lunghezze nei confronti del diretto rivale Rea, dopo Laguna il numero 19 torna a casa con il discorso titolo praticamente chiuso. Non tanto per i punti da recuperare su Johnny - ben 81- quanto per la condizione psicologica palesata. Inaccettabile. 

Il box della Rossa piange con un occhio e ride con l'altro. Davies si è sbloccato, tornando il bomberone che ricordavano. Primo successo stagionale per il gallese, davvero forte e bravo nelle colline californiane. Resosi conto di non poterlo acciuffare, Rea ha mantenuto calma e secondo posto, giustamente: il campione Kawasaki parte per la 8 Ore di Suzuka con un cospicuo vantaggio in classifica su Bautista, autore di tre zeri nel weekend. 

Ancora sul podio Toprak Razgatlioglu, pezzo pregiato del mercato corridori. Il turco e la Ninja Puccetti sono in forma, prima della vacanze. Anzi, no: pure il numero 54 partirà alla volta del Giappone, per costituire il trio di Akashi con Johnny e Haslam nella classica gara di durata. La Yamaha di Lowes è la R1 meglio piazzata in pista, BMW in top five con Sykes. Buona rimonta di Marco Melandri, scattato diciassettesimo e giunto nono sotto alla bandiera a scacchi. Per il ravennate è stata l'ultima corsa in SBK a Laguna Seca.

Gara due di Laguna Seca, ordine di arrivo

  1. 7 C. DAVIES GBR ARUBA.IT Racing - Ducati Ducati Panigale V4 R 25 1'22.976 256,4 1'21.885 257,6
  2. 1 J. REA GBR Kawasaki Racing Team WorldSBK Kawasaki ZX-10RR 25 3.333 3.333 1'23.003 252,8 1'21.876 253,4
  3. 54 T. RAZGATLIOGLU TUR Turkish Puccetti Racing Kawasaki ZX-10RR IND 25 11.658 8.325 1'23.344 254,0 1'22.875 251,6
  4. 22 A. LOWES GBR Pata Yamaha WorldSBK Team Yamaha YZF R1 25 16.259 4.601 1'23.711 254,0 1'23.076 251,0
  5. 66 T. SYKES GBR BMW Motorrad WorldSBK Team BMW S1000 RR 25 16.823 0.564 1'23.829 251,0 1'22.444 252,2
  6. 91 L. HASLAM GBR Kawasaki Racing Team WorldSBK Kawasaki ZX-10RR 25 19.449 2.626 1'23.805 256,4 1'22.449 254,6
  7. 76 L. BAZ FRA Ten Kate Racing - Yamaha Yamaha YZF R1 IND 25 23.637 4.188 1'23.968 247,5 1'23.185 244,7
  8. 81 J. TORRES ESP Team Pedercini Racing Kawasaki ZX-10RR IND 25 24.572 0.935 1'24.017 252,2 1'22.743 248,1
  9. 33 M. MELANDRI ITA GRT Yamaha WorldSBK Yamaha YZF R1 IND 25 25.919 1.347 1'24.214 251,6 1'24.478 249,2
  10. 21 M. RINALDI ITA BARNI Racing Team Ducati Panigale V4 R IND 25 30.742 4.823 1'24.492 261,4 1'23.740 258,9
  11. 36 L. MERCADO ARG Orelac Racing VerdNatura Kawasaki ZX-10RR IND 25 32.177 1.435 1'24.386 249,2 1'23.519 249,8
  12. 50 E. LAVERTY IRL Team Goeleven Ducati Panigale V4 R IND 25 38.508 6.331 1'24.579 255,8 1'23.232 257,6
  13. 28 M. REITERBERGER GER BMW Motorrad WorldSBK Team BMW S1000 RR 25 41.862 3.354 1'24.514 250,4 1'23.454 250,4
  14. 11 S. CORTESE GER GRT Yamaha WorldSBK Yamaha YZF R1 IND 25 41.989 0.127 1'24.552 248,1 1'23.562 252,2
  15. 23 R. KIYONARI JPN Moriwaki Althea Honda Team Honda CBR1000RR 25 55.483 13.494 1'25.531 247,5 1'24.701 240,3

Classifica piloti

  1. Rea (Gran Bretagna) 433 punti
  2. Bautista (Spagna) 352 punti
  3. Lowes (Gran Bretagna) 220 punti
  4. Van Der Mark (Olanda) 215 punti
  5. Haslam (Gran Bretagna) 202 punti
  6. Razgatlioglu (Turchia) 191 punti

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.