Jennings, dal Bayern Monaco alla Land Rover per la figlia malata

A 18 anni era considerato una promessa del calcio inglese, tanto che i bavaresi pagarono più di 2 milioni per averlo. Ora si ritrova in nona serie e con un doppio lavoro.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Forse non è ancora troppo tardi. Anche se recuperare il tempo perso sarà difficilissimo. Dale Jennings ha voglia di rilanciarsi. Quella del 26enne inglese è una storia particolare anche se non del tutto nuova. Dale, infatti, a 18 anni veniva considerato uno dei maggiori talenti del calcio inglese, tanto da passare al Bayern Monaco per 2,3 milioni di euro nel 2011.

Oggi, passati 8 anni, dovrebbe essere nel pieno della maturazione calcistica. Di passi avanti però Jennings non ne ha fatto nemmeno uno, solo indietro. Tanto da ritrovarsi nella nona serie inglese dove è sotto contratto con il Runcorn Town. Eppure il 26enne non molla, è convinto di poter tornare a grandi livelli, quelli che da adolescente ha solo intravisto, ha solo sfiorato, ha solo immaginato. E che gli hanno dato alla testa.

A raccontare la storia è proprio Jennings, in un'intervista rilasciata al Daily Mail. È onesto con se stesso, duro, consapevole di aver gettato alle ortiche l'occasione della vita, vale a dire la chiamata del Bayern Monaco:

Non ero maturo e non presi il trasferimento in maniera seria e professionale. All'epoca avevo 18 anni ed ero abituato che tutti facessero le cose per me. Non ero abituato a cucinare, a lavarmi i panni.

Dale Jennings, ex talento del Bayern Monaco, ora gioca in nona serie
L'ex talento del Bayern Monaco Jennings ora è in nona serie

Bayern Monaco, la storia dell'ex Dale Jennigs

Eppure il Bayern Monaco di tempo gliene ha dato a sufficienza: Jennings è rimasto in Baviera per due anni prima di esser ceduto al Barnsley e successivamente al Dons. Da lì però la carriera di Dale è crollata. Colpa della poca cura che l'inglese aveva del proprio corpo e dei problemi di peso che lo perseguitavano. Nel 2016 è quindi rimasto disoccupato e senza squadra.

Non c'era un club pronto a scommettere ancora su di lui. Dopo un anno di inattività però improvvisamente Jennings si è ritrovato con le spalle al muro: alla figlia Mila è infatti stata diagnosticata la leucemia e Dale aveva disperato bisogno di soldi, tanto da accettare prima un lavoro ad Amazon e poi come addetto al controllo qualità della Land Rover.

Vota anche tu!

Jennings riuscirà a raggiungere almeno il professionismo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Allo stesso tempo Jennnings ha ricominciato a giocare a calcio, trovando una squadra nella nona serie inglese: è infatti sotto contratto con il Runcorn Town:

La mia famiglia mi ha sostenuto in questi anni, devo riuscire a ripagarli in qualche modo. Mi devo rimboccare le maniche per arrivare dove tecnicamente dovrei essere: in Premier League. Il mio punto di riferimento è Vardy, che è esploso tardi ed è arrivato a giocare in nazionale pur partendo dal basso. Non credo che nel calcio ci sia qualcosa di impossibile.

Anche a 26 anni, insomma, Dale ci spera ancora. Vuole arrivare in Premier League. La tecnica ce l'ha, la testa finalmente pure. E chissà: forse non è ancora troppo tardi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.