Dani Alves re del marketing: "Chi mi prende avrà un campione"

Senza falsa modestia, il brasiliano racconta il suo futuro: "Non so dove andrò, ma sono un affare per chi mi prende". Arsenal e Manchester City in pole position.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Non è mai stato il re della modestia, Dani Alves, e non lo è nemmeno oggi che ha 36 anni e, dopo aver lasciato il PSG causa scadenza contrattuale, è tornato al centro del mercato. Magari non proprio al centro, ma sicuramente in una posizione con vista molto privilegiata.

Classe 1983, Daniel Alves da Silva è cresciuto nelle giovanili del Juazeiro, il club della sua città natale, per passare nel 1988, all'età di 15 anni, al Bahia. A soli 19 anni sbarca in Europa per merito di un direttore sportivo dall'occhio lungo. È Monchi, infatti, a portarlo a Siviglia, prima in prestito, giusto per testarlo, e poi, 6 mesi dopo, a titolo definitivo: costo globale dell'operazione 1 milione di euro, prestito oneroso compreso.

In Andalusia Dani rimane complessivamente 6 stagioni, gioca con Julio Baptista, Redondo, Saviola e anche con Federico Fazio ed Enzino Maresca, vince 5 trofei - 2 Coppe Uefa, 1 Supercoppa europea, 1 spagnola e 1 Copa del Rey - fino al 2008 quando Monchi realizza una plusvalenza da favola cedendolo al Barcellona per 35,5 milioni di euro. In blaugrana Alves esplode il suo potenziale e vince tutto, anche se in Nazionale gli tocca spesso giocarsi il posto con Maicon.

Calciomercato Dani Alves Maicon
Calciomercato: Dani Alves e Maicon, amici e "rivali" in Nazionale

Calciomercato, Dani Alves: "Chi mi prende avrà un campione"

I numeri dicono che al Barcellona Dani totalizza 391 partite giocate, con 21 reti segnate ma soprattutto ben 100 assist tondi tondi e mette in bacheca 23 trofei - fra cui 3 Champions League e altrettanti Mondiali per club e Supercoppe Uefa - in 8 anni. Nel 2016 non rinnova e diventa protagonista di uno di quegli affari di calciomercato per i quali è sempre stato famoso Beppe Marotta che, a costo zero, lo porta alla Juventus. Il tempo di vincere scudetto e Coppa Italia e a fine stagione passa al PSG, da cui si è svincolato lo scorso 30 giugno.

Dani Alves Messi Barcellona
Dani Alves e Messi insieme nel Barcellona

Ma a 36 anni Dani Alves non è sazio. Superata l'anno scorso l'operazione al crociato, che alla sua età avrebbe stroncato chiunque, ha ricominciato a correre sulla fascia come un ragazzino e nelle scorse settimane ha fatto pure gli straordinari andando a vincere, da protagonista assoluto, la Copa America, il trofeo numero 40 del suo personale palmares. Per questo c'è ancora mezza Europa che lo cerca e lui rassicura:

Ho ancora molte cose da conquistare nel calcio e con questo spirito posso andare ovunque. Per il momento sono libero, ma l'unica cosa sicura è che, chiunque mi prende, avrà un campione.

Dani Alves Juventus
Per Dani Alves c'è anche l'ipotesi di un ritorno alla Juventus

Detto così, senza falsa modestia, come sempre. Del resto fuori dall'ufficio del suo agente c'è la coda. E che coda: in pole position, al momento, pare esserci l'Arsenal col Manchester City a un'incollatura - Guardiola se lo ricorda bene - ma anche in Italia lo tengono d'occhio - Inter e Juventus - mentre Tottenham e Siviglia rimangono vigili alla finestra.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.