Dzemaili a Mihajlovic: "Ti aspettiamo. Rispetteremo la promessa fatta"

Il capitano del Bologna manda un messaggio al tecnico dopo il suo annuncio di essere malato di leucemia.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Tocca a Blerim Dzemaili prendere parola e spiegare quale sia l'umore all'interno dello spogliatoio del Bologna dopo l'annuncio di Sinisa Mihajlovic di essere malato di leucemia. Da capitano della squadra rossoblù, il centrocampista svizzero ha mandato il suo messaggio di solidarietà nei confronti del suo allenatore:

Io vorrei continuare da dove il mister ha chiuso. La vincerà anche per noi. Ci sentiamo la sua famiglia. Quello che ci ha dato lui negli ultimi 6 mesi raramente ce l’ha dato un allenatore in un tempo così breve. Una persona fortissima. Nessuno di noi ha il dubbio sul fatto di rivederlo con noi tra qualche settimana. Gli daremo questa forza, ogni allenamento lo sentiremo vicino, anche quando fisicamente non sarà qua.

Nessun dubbio sul fatto che Mihajlovic tornerà presto al suo posto e la squadra gli ha già fatto una promessa:

Il mister ha un grande staff. Ha preso tanta consapevolezza e tanta fiducia in noi. Ogni ragazzo ha tanta fiducia nello staff. Per noi è come se fossero il mister. Continueremo il lavoro con il sorriso e concentrati. Abbiamo fatto una promessa al mister e da capitano la manterrò. Quando tornerà vedrà che la squadra è pronta per lottare per un posto importante. È quello che vogliamo. Per noi stamattina è stato uno shock, ma sappiamo che dobbiamo continuare perché tra poco sarà di nuovo con noi.

Bologna, Mihajlovic: il messaggio di Dzemaili
Dzemaili manda un messaggio a Mihajlovic

Bologna, il messaggio dei giocatori a Mihajlovic

Adesso sarà importante riuscire a essere quelli di sempre:

Noi dobbiamo continuare come abbiamo sempre fatto, con il sorriso. Per noi è importante ascoltare tutti i mister e seguire una strada che abbiamo intrapreso 6 mesi fa. Tutti noi siamo andati dietro a un condottiero che ci porta agli obiettivi che abbiamo, anche se oggi ognuno di noi ha preso una botta. Nessuno si aspettava una cosa del genere. Per noi lui è come un padre. Lotteremo per lui come lui lotterà per noi.

Infine un messaggio ai tifosi del Bologna:

Bologna è una piazza meravigliosa. Dopo Napoli è la piazza dove mi sono sentito meglio di tutti. Ti dà un amore questo pubblico. Sempre stato quasi pieno lo stadio anche nei momenti difficili. Un segnale che questa città vuole qualcosa di importante. Quest’anno abbiamo un grande gruppo e possiamo provarci.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.