Real Madrid, Zidane abbandona il ritiro per "motivi personali"

La comunicazione arrivata sul sito ufficiale delle Merengues con una breve nota.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una nota secca, poche parole e ancor meno righe per dare l'annuncio ufficiale sul proprio sito internet. Zinedine Zidane ha dovuto lasciare il ritiro precampionato del Real Madrid a Montreal a causa di un importante affare di famiglia. Così le Merengues hanno comunicato la notizia, alimentando preoccupazione e dubbi riguardo le motivazioni reali che hanno obbligato il tecnico francese a tornare a casa sua.

"Motivi personali" che porteranno all'allontanamento momentaneo di Zizou dal pre-stagione estivo e alla promozione alla guida delle sedute dell'allenatore in seconda, David Bettoni. Questo la nota pubblicata poco fa sul portale dei Blancos.

Il nostro allenatore, Zinedine Zidane, sarà assente - si legge sul comunicato - dal campo di allenamento della preparazione pre-campionato a Montreal per motivi personali. Fino al suo ritorno, le sessioni di lavoro saranno guidate dal secondo allenatore, David Bettoni.

Motivi personali alla base dell'abbandono del ritiro di Zinedine Zidane
Zidane ha abbandonato il ritiro del Real Madrid per motivi personali

Real Madrid, Zidane lascia il ritiro per motivi personali

Al momento non sono state date ulteriori notizie ufficiali al riguardo, ma secondo le prime indiscrezioni trapelate da fonti interne al club sembra che l'allenatore potrà tornare a dirigere le sedute del Real Madrid in Canada nel giro di pochi giorni, molto probabilmente prima della partita inaugurale della stagione in questa fase della preparazione.

L'incontro in questione è quello che vedrà i Blancos contro il Bayern Monaco, che si disputerà (alle 2, orario italiano) nella notte tra sabato 20 e domenica 21 luglio a Houston (Texas), per il debutto nell'ICC 2019.

L'International Champions Cup 2019 del Real Madrid prevede poi altri due importanti incontri, quello con l'Arsenal il 24 luglio (all'una di notte) a Landover, e infine il derby con l'Atletico Madrid a East Rutherford (27 luglio, ore 1.30). La speranza è che davvero non sia successo nulla di grave e che Zinedine Zidane possa essere regolarmente sulla panchina delle Merengues per guidare la squadra in tutte queste partite.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.