Basket, Serie A: tante novità e 17 formazioni pronte a stupire

La Serie A 2019/20 si presenta ai blocchi di partenza: nella riunione dell'assemblea di Lega Basket si ratifica la presenza di 17 squadre. Esclusa Avellino, ripartirà dalla Serie B.

10 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nasce la nuova Serie A italiana di pallacanestro. A Bologna si è riunita l’assemblea di Lega Basket, presieduta da Egidio Bianchi. In vista della stagione 2019/20 è stata ratificata la permanenza di 14 club nel massimo campionato nazionale: Olimpia Milano, Reyer Venezia, Dinamo Sassari, Vanoli Cremona, New Basket Brindisi, Aquila Trento, Pallacanestro Trieste, Pallacanestro Varese, Pallacanestro Cantù, Virtus Bologna, Leonessa Brescia, Pallacanestro Reggiana, Victoria Libertas Pesaro e Pistoia Basket 2000.

A queste si aggiungono le tre neopromosse dalla Serie A2, di cui è stata ratificata l’ammissione: Fortitudo Bologna, Virtus Roma e Universo Treviso. Balza subito all’occhio il numero dispari di formazioni al via. Si prende atto infatti dalla mancanza della documentazione richiesta da parte di Scandone Avellino. Si attende solo il Consiglio Federale di martedì 16 luglio per approvare l’esclusione della società campana, la quale sarà probabilmente ai nastri di partenza della Serie B.

Il campionato partirà dunque con 17 squadre, e non 18 come inizialmente previsto. La formula prevederà dunque due retrocessioni, data la mancanza di ripescaggi come già deliberato nel Consiglio Federale del 5 aprile scorso. Il tutto al fine di tornare già dalla stagione 2020/21 a poter contare su 16 partecipanti.

Basket, Serie A: le novità regolamentari

Proprio dalla stagione entrante saranno adottate clausole maggiormente restrittive, al fine di evitare fallimenti durante la stagione e chiusure societarie. Oltre agli abitudinari controlli da parte della Comtec, la Lega Basket Serie A provvederà ad inserire alcuni obblighi minimi, al fine di regolarizzare il più possibile il campionato.

Implementate nuove norme relative alle aree marketing e comunicazione, con una serie di indicazioni che le società dovranno eseguire in maniera rigorosa. Le novità riguarderanno anche nuove figure: un’idea da portare avanti in Federazione sarà il riconoscimento di diverse figure di dirigente sportivo, in particolare il direttore sportivo e il direttore generale.

Da Bologna è arrivata l’idea di creare un evento per coinvolgere il movimento cestistico su scala nazionale, collegandolo al derby tra Virtus e Fortitudo. A livello di partnership, Lega Basket formula il ringraziamento nei confronti di Postemobile, title sponsor per tre stagioni ed il cui accordo è scaduto in data 30 giugno. Già avviate trattative con numerose e importanti realtà a livello nazionale per provvedere all’avvicendamento.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.