Yokohama squadra dei samurai: riunisce Nakamura, 41 anni, e Miura, 52

L'ex Reggina e Celtic torna a 41 anni nel suo vecchio club. Ma non sarà il giocatore più anziano perché nello Yokohama continua a giocare l'ex genoano, classe 1967.

16 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Questo non è un paese per vecchi. No, non ditelo di Yokohama, sia perché il capoluogo della prefettura di Kanagawa è la città più popolosa del Giappone, con oltre 3 milioni e mezzo di abitanti, dopo Tokyo, sia perché nella squadra di calcio della metropoli del Sol Levante che milita nella J2 League, la seconda divisione del paese, hanno deciso da tempo di puntare su una rosa, diciamo, esperta più che sulla gioventù.

L'età media dei giocatori, infatti, è vicina ai 30 anni, con ben 15 elementi over 30 e, udite udite, 5 dei quali hanno più di 35 anni. Ma non è tutto: 2 di questi hanno passato anche i 40 e uno ne ha addirittura 52. E inoltre di mestiere non fanno nemmeno i portieri: uno è trequartista e l'altro addirittura punta centrale.

Si tratta di due vecchie glorie del calcio giapponese, ben conosciute anche dal pubblico italiano, visto che entrambi hanno militato nella nostra Serie A: Shunsuke Nakamura, il "ragazzino" dei due, ha giocato tre stagioni nella Reggina, con 87 partite, 12 gol e un assist, mentre il più anziano è Kazuyoshi Miura, un anno nel Genoa con 20 match giocati e una rete realizzata, guarda caso in un derby della Lanterna, poi però perso dal Grifone per 3-2.

Nakamura Reggina
Nakamura con la maglia della Reggina contrastato da Ciro Ferrara

Nakamura, 41 anni, giocherà insieme a Miura, 52

Fa quasi effetto sentirlo dire, ma allo Yokohama l'acquisto di Nakamura è paragonato a quello di un vero e proprio top player. Il portavoce del club, infatti, ha dichiarato:

Shunsuke sarà la nostra carta vincente per ottenere in questa stagione la promozione nella J1 League.

In effetti il trequartista 41enne ha un passato di tutto rispetto alle spalle. Nato nel 1978, cinque mesi dopo Gigi Buffon, la sua carriera era cominciata nel 1997 in Giappone. Nel 2002 il trasferimento per 2 milioni di euro alla Reggina - lì ha giocato con Rastelli, Di Michele e Stellone fra gli altri - dove è rimasto fino al 2005, anno del passaggio al Celtic Glasgow - 2 gol e 3 assist in Champions League - poi il trasferimento all'Espanyol e, nel febbraio 2010, il ritorno in patria dove è un vero e proprio idolo anche per i 24 gol in 98 partite con la maglia della Nazionale.

Nakamura Celtic
Con la maglia del Celtic Nakamura ha giocato anche in Champions League

Se il ragazzo è un idolo, Miura, 89 match e 55 gol con la maglia del Sol Levante, è una leggenda vivente, con quella faccia scolpita da rughe che sembra una carta geografica. Nato nel 1967, lo stesso anno di Caniggia, Baggio e Zamorano per dire, Kazuyoshi è cresciuto col tarlo del calcio, una passione che lo rodeva dentro al punto da indurlo a compiere una scelta radicale già all'età di 15 anni. Affascinato dal calcio brasiliano, dai miti di Pelé prima, Zico e Socrates poi, ha deciso, ragazzino, di mollare tutto e partire da solo proprio per il Brasile. E non gli è andata male visto che ha giocato nel Palmeiras e nel Santos del suo primo idolo.

Negli anni 90, poi, è stata la volta dell'Europa, prima al Genoa, nel cui attacco faceva coppia con Tomas Skuhravy, e poi alla Dinamo Zagabria. Nel '99 è tornato in Giappone ma, inquieto come un ragazzino, nel 2005 ha fatto una puntata in Australia - qualche partita nel Sidney - giusto per poter dire, chissà, di aver giocato in quattro continenti diversi. Nel 2017, poi, si è tolto la soddisfazione di battere lo storico record di sir Stanley Matthews segnando una rete, pure decisiva fra l'altro, all'età di 50 anni e 14 giorni. Quello per il momento è anche il suo ultimo gol ma attenzione perché a gennaio l'ultimo samurai ha rinnovato il contratto per un altro anno...

Kazuyoshi Miura
Kazuyoshi Miura ha 52 anni

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.