ADL: "Nessun incontro per Icardi. James? Facciamo i conti col Real"

ADL smentisce l'ipotesi Mauro Icardi: "L'incontro con Wanda stupidaggine colossale". Imminente l'arrivo di Elmas. E su James Rodriguez: "È nei nostri cuori".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

A Dimaro, dove il Napoli sarà in ritiro fino al 26 luglio, è il presidente Aurelio De Laurentiis a prendersi la scena. In mattinata ha parlato in lungo e in largo di calciomercato ed è stato l'ospite d'onore del nuovo store del club azzurro. A tenere banco è il tema James Rodriguez e la presunta intromissione dell'Atletico Madrid e del PSG. ADL chiarisce che manca solo l'intesa sul pagamento col Real, considerato che di prestito oneroso Florentino Perez non vuole sentir parlare. La società partenopea ha proposto un pagamento dilazionato in tre anni, soluzione sulla quale sta ragionando il club spagnolo.

Il Napoli non si aspetta sorprese, perché il centravanti colombiano ha espresso chiaramente il desiderio di voler passare alla corte di Ancelotti. La trattativa con il Real non è semplice, richiederà ancora tempo, ma ADL chiarisce di non volersi sottomettere alla società madrilena e fa sapere che non accetterà richieste impossibili. C'è il desiderio di voler accontentare Ancelotti, che James ha allenato già al Bayern Monaco e al Real, ma qualora il comportamento dei Blancos dovesse prendere la deriva, non è escluso che salti l'affare. 

Il patron azzurro smentisce poi le voci di un incontro segreto con Wanda Nara per Icardi in programma per domani: l'attaccante argentino non arriverà a Napoli, non rientra nel progetto di Ancelotti pur essendo un calciatore di indiscusso valore. Difficile, se non impossibile, la pista che porta a Rodrigo del Valencia, dal momento che la sua volontà è restare in Spagna. ADL conferma tutto l'interesse per il centrocampista Elmas, ma prima si dovrà lavorare sul mercato in uscita. Uno tra Verdi e Rog dovrà andare via per fare cassa.

James Rodriguez centravanti della Nazionale colombiana
James Rodriguez con la maglia della Nazionale colombiana

Napoli, ADL: "Stato assente negli stadi, ho già speso 5 milioni"

Nel pomeriggio ADL ha parlato ai microfoni di Kiss Kiss, radio ufficiale del Napoli. Non ha ripetuto quanto detto nelle ore precedenti sui possibili acquisti o cessioni, ma ha parlato un po' da "visionario" del calcio, della SuperLega orchestrata da Agnelli, di SuperChampions. Il presidente azzurro lo ha fatto nei panni di chairman di comunicazione e marketing per l'ECA, l'associazione dei club europei, che comprende 232 club e si contrappone alla UEFA e alla FIFA.

Posso assicurarvi che non è nelle intenzioni di Agnelli quella di fare una SuperChampions per pochi eletti. Lui ha cercato di allargare la possibilità di parteciparvi anche a club meno blasonati. Il problema è che se noi parliamo del 2024-27, parliamo di un periodo così distante che non ha senso parlarne fin da adesso. E questo l'ho detto anche ad Agnelli. Tebas ha ragione a dire che l'ECA deve organizzare il campionato europeo. Deve esserci un'unica Champions League. Per evitare un dislivello di potere economico si può fare una Champions League tra chi può permettersi i top player e un'altra Champions League per gli altri club. Poi i primi 4-5 dell'una e i primi 4-5 dell'altra potrebbero sfidarsi alla fine.

ADL ha una visione del calcio futuristica, ma non è il solo. Si avverte la necessità di dover restaurare il pacchetto da offrire al pubblico sugli spalti e in TV, ma forse i tempi non sono ancora maturi, troppi gli interessi economici in gioco.

Ci sono stadi che sembrano degli acquari. In certi momento il tempo si ferma, non c'è un commento per la gente sugli spalti e sembra davvero di essere in un acquario. Forse è il momento di evitare l'interruzione di 15 minuti. Ma sarebbe bello fermare il calcio ogni 10 minuti, con l'allenatore che chiama a sé i giocatori. Deve intervenire la FIFA per mettere le sostituzioni illimitate, come nel basket. Se accade negli altri sport, perché non deve succedere anche nel calcio?.

Sulla politica legata al calcio il presidente è piuttosto critico nei confronti del ministro degli Interni Matteo Salvini, primo responsabile a non applicare un regolamento che consentirebbe di avere un calcio sano e pulito sulla linea inglese.

Avete mai visto in uno stadio inglese episodi razzisti? Se accade, arriva un bodyguard e ti butta fuori. Al San Paolo abbiamo installato 400 telecamere, investendo un milione di euro, che lavorano con algoritmi e sono utilizzate persino dai servizi segreti in America. Queste telecamere ti fanno l'identikit preciso di chi è sugli spalti. Abbiamo speso 4-5 milioni da quando ho cominciato solo in multe, per l'accensione di fuochi, l'esplosione di petardi. Ma lo Stato perché è assente? Perché a Salvini servono quei voti? Basterebbe poco.

Calciomercato, ADL: "Nessun incontro con Wanda Nara"

Non manca qualche battuta sul calciomercato. Valter De Maggio finge che dall'altra parte del telefono ci sia James Rodriguez, ADL coglie la palla al balzo per chiarire la fase di stallo in cui si è arenata la trattativa con Florentino.

James è nei nostri cuori, soprattutto di chi l'ha allenato meglio di chiunque altro, Ancelotti. Il problema è che dobbiamo fare i conti col Real Madrid. Non vogliamo cedere alle ingiuste richieste del Real Madrid. Noi non abbiamo fretta perché la nostra squadra è già molto competitiva. Dobbiamo fare soltanto dei colpi, niente di particolare. I colpi si fanno in due, tra chi vuole acquistare e chi vuole vendere. Noi vogliamo acquistare, ma non vogliamo correre rischi.

Alcuni organi di stampa hanno annunciato un incontro tra il presidente del Napoli e Wanda Nara, voce che viene categoricamente smentita dal diretto interessato.

Si tratta di una stupidaggine colossale. Io Wanda Nara l'ho incontrata tre anni fa e non ho nessuna intenzione di incontrarla di nuovo. Mi è stato sufficiente quell'incontro. Anche perché Icardi non rientra nelle necessità attuali del Napoli. Quando lo chiesi era l'anno che s'era infortunato Milik e volevamo un sostituto, ma fu bravo Sarri a far diventare il nostro folletto Mertens uno capace di superare i trenta gol.

Il prossimo colpo di mercato? Quasi certamente Elif Elmas, centrocampista 19enne del Fenerbahce, che ha esordito con la maglia della Nazionale macedone a soli 15 anni.

Se io dovessi comprare Elmas non giocherebbe da nessuna parte? Ho detto "se". Dovevate parlarne voi però, dobbiamo stare tre settimane qui, vediamo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.