Tennis, Federer supera Berrettini in tre set. E a fine partita...

Lo svizzero ha dominato l’atteso ottavo di finale con l'azzurro con il punteggio di 6-1 6-2 6-2 in 1 ora e 14' di gioco sul Campo Centrale di Wimbledon nel “Manic Monday”.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Matteo Berrettini arrivava al suo primo ottavo di finale a Wimbledon come il giocatore con più vittorie sull’erba in questa stagione e un titolo conquistato a Stoccarda, ma non ha potuto nulla contro Roger Federer, che ha raggiunto senza faticare troppo il 17esimo quarto di finale all’All-England Club di Wimbledon.  

L’otto volte vincitore del torneo di Wimbledon Roger Federer si è portato subito in vantaggio di un break nel terzo game grazie ad un doppio fallo di Berrettini e ad uno smash vincente. Con un altro nel sesto game il fuoriclasse di Basilea ha concluso il primo set dopo appena 17 minuti. 

Federer non ha concesso alcuna palla break e ha strappato la battuta due volte a Berrettini nel terzo e nel settimo game aggiudicandosi il secondo set per 6-2 dopo appena 46 minuti. Anche il terzo set è stato senza storia.

Federer ha ottenuto il primo break a zero nel primo game. Nel terzo game Berrettini non ha sfruttato un vantaggio di 30-0 e Federer ha sfruttato la seconda palla break ai vantaggi per portarsi sul punteggio di 3-0. Federer ha chiuso l’incontro tenendo a zero il sesto game su dodici turni di battuta. 

Tennis, la geniale risposta di Berrettini a Federer

Federer ha dovuto salvare soltanto una palla break sul 3-0 del terzo set e ha ottenuto 24 vincenti commettendo solo cinque errori gratuiti. 

Roger Federer: 

Oggi ho giocato una partita eccellente. Sono molto contento. Mi aspettavo un match molto impegnativo senza molte chance di break, ma è stato esattamente l’opposto

Matteo Berrettini: 

La partita che avevo in mente di giocare era un’altra. Non sono mai stato in grado di metterlo in difficoltà, di lottare ad armi pari almeno per conquistare un set: è stata una lezione di tennis ma mi porterò per sempre dentro l’emozione di aver giocato contro Federer sul Campo Centrale di Wimbledon. Sarebbe stato innaturale se non avessi provato emozione a scendere sul Centre Court di Wimbledon. Sento che nelle prossime partite giocherò ancora meglio. Anche da una scoppola così saprò tirare fuori qualcosa di positivo. Federer a fine partita mi ha fatto i complimenti per i tornei giocati sull'erba. Io invece gli ho chiesto quanto gli dovessi per la lezione di tennis

Federer affronterà Kei Nishikori, che ha battuto Mikhail Kukushkin in quattro set con il punteggio di 6-3 3-6 6-3 6-4 in due ore e 43 minuti. In caso di vittoria contro Nishikori lo svizzero diventerebbe il primo giocatore a vincere 100 partite in un torneo del Grande Slam. 

Djokovic e Nadal superano l’ostacolo ottavi di finale in tre set

Nessun problema neanche per il campione in carica di Wimbledon Novak Djokovic, che ha superato l’ostacolo degli ottavi di finale battendo il Next Gen francese Ugo Humbert con il punteggio di 6-3 6-2 6-3. Il fuoriclasse serbo ha raggiunto i quarti di finale di Wimbledon per l’undicesima volta in carriera. 

Nel primo set Djokovic ha conquistato il primo break sul punteggio di 2-1 e ha consolidato il vantaggio senza problemi. Djokovic ha strappato la battuta due volte sia nel secondo sia nel terzo set qualificandosi per i quarti di finale dove affronterà David Goffin, che ha battuto lo spagnolo Fernando Verdasco per 7-6 2-6 6-3 6-4.

Il due volte vincitore di Wimbledon Rafael Nadal ha perso appena sei game nella facile vittoria sul portoghese Joao Sousa con il punteggio di 6-2 6-2 6-2. Il dodici volte vincitore campione del Roland Garros ha raggiunto i quarti di finale in un torneo del Grande Slam per la trentanovesima volta in carriera. Nadal giocherà il suo quarto di finale contro lo statunitense Sam Querrey, che ha raggiunto i quarti di finale di Wimbledon per la terza volta in carriera dopo aver battuto il connazionale Tennys Sandgren in quattro set con il punteggio di 6-4 6-7 (7-9) 7-6 (7-3) 7-6 (7-5) dopo 2 ore e 57 minuti. 

La grande sorpresa è arrivata dall’argentino Guido Pella, che ha recuperato due set di svantaggio al canadese Milos Raonic imponendosi con il punteggio di 3-6 4-6 6-3 7-6 (7-3) 8-6. Raonic non ha dovuto affrontare neanche una palla break nei primi due set e ha servito per il match sul 5-3 del quarto set, ma Pella ha strappato la battuta per la seconda volta nel match prima di vincere il tie-break. Raonic ha salvato tre match point quando stava servendo nel quinto set ma Pella ha conquistato il break nel quattordicesimo game aggiudicandosi il quinto set per 8-6. 

Guido Pella: 

Per me è una bella sensazione perché onestamente non pensavo di poter raggiungere i quarti di finale in un torneo dei Grande Slam. Ho cercato di lottare su ogni palla. Quando mi sono trovato in svantaggio di due set, è stato un momento difficile per me perché Raonic stava giocando molto bene

Pella ha conquistato i quarti di finale in un torneo del Grande Slam per la prima volta in carriera, dove affronterà lo spagnolo Roberto Bautista Agut, che ha superato il francese Benoit Paire in tre set con il punteggio di 6-3 7-5 6-2. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.