Roma, è fatta per la cessione di El Shaarawy allo Shangai Shenhua

I giallorossi hanno detto sì all'offerta del club cinese: 18 milioni per il cartellino del Faraone che guadagnerà 40 milioni in 3 anni.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo quella di Kostas Manolas, passato ufficialmente fra le fila del Napoli all'inizio della settimana nello scambio con Diawara, la Roma è a un passo dalla cessione di un altro pezzo da novanta vicino a lasciare la capitale in questa sessione di calciomercato.

Stephan El Shaarawy ha infatti detto sì alla corte spietata dello Shangai Shenhua, accettando la ricchissima offerta di ingaggio proposta dal club cinese che in queste ore ha anche trovato l'intesa definitiva con la Roma per il costo del cartellino del Faraone.

Una scelta di vita quella dell'esterno offensivo della Roma e della Nazionale, che a 27 anni decide di lasciare l'Europa per approdare nel campionato cinese nonostante venga da una delle stagioni migliori della sua carriera in cui era stato sicuramente l'uomo più continuo della squadra capitolina.

Stephan El Shaarawy
El Shaarawy accetta l'offerta dello Shangai

Roma, è fatta per El Shaarawy allo Shangai Shenhua

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio di Sky Sport, l'accordo fra El Shaarawy e Shangai Shenhua (che ha contattato l'italo-egiziano settimane fa e ha rilanciato dopo un brusco stop della trattativa) è arrivato sulla base di un ingaggio da 40 milioni di euro complessivi che il giocatore incasserà nei 3 anni del suo nuovo contratto.

Per quanto riguarda l'intesa fra la Roma e la società cinese invece, in queste ore i giallorossi hanno accettato la proposta di 18 milioni di euro (compresi i bonus) per il cartellino dell'ex giocatore del Genoa.

Nei prossimi giorni verranno limati gli ultimi dettagli per il trasferimento di El Shaarawy in Cina ma ormai lo sprint decisivo è arrivato, con il Faraone che decide così di chiudere in questa estate di calciomercato la sua esperienza nella Capitale, sicuramente la migliore della sua carriera con 40 gol segnati in 139 partite e una continuità di rendimento che lo aveva riportato in Nazionale.

Ora c'è da capire se la sua decisione di approdare nel campionato cinese inficerà le sue chance di tornare fra i convocati di Roberto Mancini, ma ormai il futuro del classe '92 è deciso: lo aspetta lo Shangai.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.