Milan, rivoluzione a centrocampo: occhi su Gedson Fernandes

Dopo Krunic e Bennacer i rossoneri continuano a lavorare sulla mediana, fondamentale per il gioco di Giampaolo: piace il ventenne del Benfica, interno di centrocampo dotato di grande dinamismo e margini di crescita importanti.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sono giorni frenetici quelli che vedranno il Milan operare sul calciomercato alla ricerca degli obiettivi più adatti al gioco del nuovo tecnico Marco Giampaolo: chiamato a risollevare una squadra dalla grande tradizione e che vanta una proprietà ambiziosa, l'ex tecnico della Sampdoria dovrà inseguire un ritorno dei rossoneri in Champions League e per farlo non avrà altra scelta che quella di affidarsi al gioco e alle idee.

Gioco e idee, appunto, perché sul mercato il Milan non può certo recitare la parte del leone o inseguire acquisti fantasmagorici. Le notevoli risorse di cui dispone il fondo Elliot non si traducono infatti in milioni spendibili per il club, che deve prestare estrema attenzione ai bilanci e ai parametri relativi al Fair Play Finanziario. L'obiettivo è dunque duplice: aumentare i ricavi del club, magari attraverso qualche plusvalenza, ridurre i costi e inseguire profili che siano allo stesso tempo valorizzabili e capaci sul campo di contribuire al ritorno del Diavolo nelle zone più nobili della classifica.

Fondamentale sarà mettere a disposizione di Giampaolo una rosa adatta al suo stile di gioco: ecco perché il trio composto da Boban, Maldini e Massara, pur lavorando a 360 gradi, si sta concentrando particolarmente sul centrocampo, reparto nevralgico dove sono già arrivati due profili interessanti come Krunic e Bennacer. Prelevati dall'Empoli retrocesso, i due sono in possesso delle caratteristiche richieste dal nuovo allenatore, che potrebbe trovarsi ad avere a disposizione anche un profilo decisamente più internazionale, l'interno 20enne Gedson Fernandes del Benfica.

Gedson Fernandes in contrasto
La stagione 2018/2019 è stata per Gedson Fernandes, così come per Joao Felix, la prima da professionista: il centrocampista ha collezionato 46 presenze, condite da 6 assist e 3 gol.

Calciomercato: ecco chi è Gedson Fernandes, nuovo obiettivo del Milan

L'interesse del Milan per questo centrocampista classe 1999 del Benfica viene riportato da Sky Sport, che sottolinea però anche che al momento si tratterebbe soltanto di un'idea degli uomini mercato rossoneri. Una trattativa vera e propria deve essere ancora impostata e non è neanche detto che questo accada, visto che il club lusitano si è dimostrato negli ultimi anni bottega molto cara. I campioni di Portogallo, dopo aver ceduto Joao Felix all'Atletico Madrid per 126 milioni di euro, sarebbero restii a privarsi di un altro giovane gioiello e certo non lo farebbero a prezzi di favore. 

Nato nell'ex colonia portoghese di São Tomé e Príncipe il 9 gennaio del 1999, entrato nelle giovanili del Benfica all'età di 10 anni dopo essere stato prelevato dal Frielas, Gedson Fernandes ha esordito con la seconda squadra soltanto nel 2017 e ha alle spalle una sola stagione in prima squadra, l'ultima, coincisa con la vittoria del campionato portoghese e l'esordio in Nazionale nelle amichevoli contro i vice-campioni del mondo della Croazia e la Scozia. 

Robusto fisicamente, abile in entrambe le fasi di gioco e capace di percorrere ininterrottamente il campo in avanti e all'indietro, Gedson Fernandes sembra un giocatore già completo, dotato di personalità, senza alcun timore reverenziale, dotato di buone qualità tecniche e atletiche e capace di fornire un contributo importante alla squadra. La sua valutazione si aggira intorno ai 30-40 milioni di euro, cifra al momento proibitiva per il Milan che però potrebbe presto incassare qualcosa da alcune cessioni eccellenti: da Rodriguez a Biglia, da Kessié a Suso, non sono pochi i rossoneri in partenza.

Dovessero concretizzarsi alcune cessioni ecco che il Milan potrebbe pensare a una vera e propria offerta per Gedson Fernandes. Nonostante debba ancora crescere sotto il profilo dei gol (appena 3 in 46 partite la scorsa stagione) e nonostante una velocità generale non eccezionale - compensata però da grande rapidità di pensiero - il centrocampista portoghese risponderebbe perfettamente al profilo ricercato dal Diavolo: giovani di qualità che Giampaolo dovrà valorizzare e che costituiranno la base su cui verrà costruito il futuro rossonero.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.